News 3 min

The Elder Scrolls VI, Pachter sicuro: sarà esclusiva Xbox

Non c'è motivo per cui Microsoft non dovrebbe rendere The Elder Scrolls VI esclusiva Xbox Series X|S e Windows, secondo l'esperto di mercato

È sicuramente il tema più dibattuto da quando sappiamo che Microsoft ha investito la cifra di 7,5 miliardi di dollari per aggiungere al suo arco le frecce di Bethesda, acquisendo ZeniMax Media: considerando l’apertura della casa di Redmond, con alcuni dei titoli nati come esclusive Xbox che sono arrivati anche su altre piattaforme (pensiamo a Ori and the Will of the Wisps, recentemente), dobbiamo aspettarci che giochi come The Elder Scrolls VI diventino esclusivi delle piattaforme Microsoft o no?

Secondo Michael Pachter, analista ed esperto di mercato per Wedbush Securities, assolutamente sì. Se per alcuni, infatti, quello che interessa a Microsoft non è “togliere” giochi alle altre piattaforme, ma poterli offrire nel suo ecosistema a un prezzo estremamente più conveniente, includendoli in Xbox Game Pass, secondo l’analista possiamo aspettarci che questo accada per Starfield, ma non per il futuro nuovo The Elder Scrolls.

The Elder Scrolls VI venne annunciato all'E3 2018 alla conferenza Bethesda

Per Pachter, infatti, Starfield sarebbe quello più vicino all’uscita – come confermerebbero le immagini leak che stanno spuntando online – e di conseguenza Bethesda Game Studios ci avrebbe già lavorato come a un multipiattaforma. Un percorso che non verrebbe cambiato in corso d’opera, per Pachter, ma che sarà diverso da quello di TES VI.

Come spiegato dall’analista ai microfoni di GamingBolt:

Gli studi di Bethesda non sono prolifici, ma producono almeno uno o due giochi all’anno. Ad esempio, l’ultimo The Elder Scrolls è uscito nel 2011, e ne prevedo uno nuovo ormai dal 2016… prima o poi ci azzeccherò! Non conta, comunque, quale sia l’anno preciso: uscirà nei prossimi anni, e quello sarà esclusiva Xbox. Si tratterà di un system seller [un gioco che fa vendere determinate piattaforme grazie alla sua esistenza, ndr]. Non metterà Xbox in vantaggio rispetto a Sony, ma sposterà qualche milione di consumatori da PlayStation a Xbox.

Pachter ha fatto il suo stesso esempio, per spiegare cosa intende, di cosa dovrebbe accadere con un The Elder Scrolls VI esclusivo Xbox: lui stesso preferisce le esclusive PlayStation come Marvel’s Spider-ManThe Last of Us o «i giochi Sucker Punch», ma «i miei primi due giochi preferiti di sempre sono di Bethesda».

Per questo motivo, Pachter spiega che probabilmente ora comprerà entrambe le console, mentre prima avrebbe comprato solo PlayStation 5. Ciò nonostante, «se dovessi sceglierne solo una, e se prima devo dire che avrei puntato PS5, ora sarebbe Xbox, perché all’improvviso Microsoft ha per me tanti giochi appetibili quanti me ne propone Sony

Sarà l’esclusività di The Elder Scrolls VI, di cui Pachter è sicuro, a fare questa differenza, anche se non sposterà numeri particolarmente da capogiro, come anticipato dallo stesso analista e riferito in questa nostra notizia dedicata.

Starfield venne a sua volta annunciato all'E3 2018, e secondo Pachter potrebbe arrivare anche su PlayStation

Dal canto suo, per il momento Microsoft non si è espressa sull’esclusività o meno dei futuri titoli Bethesda: interpellato sull’argomento, Phil Spencer ha fatto sapere che sicuramente usciranno su PC e Xbox, ma che eventuali altre piattaforme saranno «decise caso per caso». Per quanto riguarda giochi più prossimi come Deathloop Ghostwire Tokyo, invece, saranno onorati gli impegni presi con PlayStation per l’uscita su PS5.

Annunciato all’E3 2018, The Elder Scrolls VI è per ora avvolto completamente nel mistero. Lo studio director Todd Howard riferì sul palco di Bethesda che, effettivamente, ci sarebbe stato da aspettare. Starfield, che vorrebbe portarci in un’avventura ruolistica spaziale, dovrebbe essere più prossimo, ma i dettagli ufficiali in merito sono per il momento altrettanto celati. Vi raccomandiamo quindi di rimanere su SpazioGames per tutte le novità che arriveranno sul futuro di Bethesda e degli altri studi ZeniMax.

Se volete portare a casa Xbox Series X per giocare i futuri titoli Bethesda con certezza assoluta, vi raccomandiamo di tenere d’occhio la pagina dedicata ai suoi pre-order su Amazon. Se siete interessati a PS5, la pagina da monitorare è invece questa.