News 2 min

Suicide Squad di Rocksteady, nuovo retroscena sullo sviluppo

Ecco com'è nato il progetto che sarà presentato il 22 agosto

Dopo anni di attesa, a sorpresa ieri, in un venerdì pomeriggio di agosto apparentemente qualunque, Rocksteady ha ufficializzato di essere al lavoro su un nuovo gioco di Suicide Squad.

Il giornalista Jason Schreier, ex Kotaku ora in Bloomberg, ha rivelato alcuni retroscena interessanti sulla lunghissima gestazione del progetto.

Ad oggi non abbiamo altro che un teaser costituito da un’immagine con Superman, o almeno quello che parrebbe ad un livello superficiale essere Superman, nel mirino della Suicide Squad.

Come rivelato da Schreier, sarebbe stata inizialmente Warner Bros. Montreal (WB Montreal) ad avviare un progetto a tema Suicide Squad, che sarebbe stato cancellato nel tardo 2016 per qualche ragione.

Lì il team di Batman Arkham Origins avrebbe lasciato le redini a Rocksteady, verso la fine del 2016 o l’inizio del 2017.

«Il gioco sarà oggetto di un teaser a DC Fandome, ma non lo aspetterei per un po’», ha poi suggerito a proposito dell’uscita, che sarebbe a lunga gittata, per il prossimo progetto del franchise di Batman Arkham.

WB Montreal sarebbe adesso all’opera su un altro gioco di Batman, che si intitolerebbe Gotham Knights e avrebbe anch’esso una componente preponderante multiplayer – come Suicide Squad, questo co-op, sarebbe un service game.

Dopo aver passato la mano sulla Squadra Suicida, la software house canadese sarebbe passata ad un soft reboot dell’Arkhamverse con un gioco incentrato su Damian Wayne, figlio di Bruce.

Gotham Knights sarebbe anch’esso previsto per DC Fandome, che è in programma per il 22 agosto, mentre non ci sono indicazioni sulla finestra di lancio.

Batman Return to Arkham è disponibile ora ad un prezzo scontato se volete prepararvi al nuovo progetto dei creatori della serie