News 1 min

Sony valuta nuove acquisizioni per i suoi PlayStation Studios

Jim Ryan interessato ad ampliare ulteriormente le frecce all'arco di PlayStation

Mentre si discute di potenza di calcolo, tipologie di RAM e del curioso parametro dei teraFLOPs, ogni tanto ci si ricorda anche che le console dovrebbero servire essenzialmente a videogiocare – e quindi si chiacchiera anche di quali giochi potremmo vedere arrivare sugli scaffali, e firmati da chi.

A tal proposito Jim Ryan, CEO di Sony Interactive Entertainment, dopo aver spiegato che l’offerta di PlayStation 5 al lancio non riuscirà a tenere il passo con la domanda, ha fatto sapere che la compagnia giapponese è interessata a nuove acquisizioni per ampliare la rosa dei suoi PlayStation Studios.

Il logo di PlayStation Studios

Non vengono ovviamente fatti nomi, ma come riferito su ResetEra citando Reuters, viene manifestata l’intenzione di tenere aperta la porta a investimenti per acquisizioni e fusioni, qualora se ne presentasse l’occasione.

Vi ricordiamo che qualche tempo fa Sony aveva confermato l’acquisizione di Insomniac Games, software house con cui ha collaborato lungamente e che oggi lavora da first-party sia a Marvel’s Spider-Man: Miles Morales che a Ratchet & Clank: Rift Apart. Tra gli altri suoi team first party ricordiamo anche Naughty Dog, Guerrilla Games e Sony Santa Monica.

Di recente, Microsoft ha fatto delle acquisizioni il suo grido di battaglia: il gigante di Redmond ha messo insieme gli Xbox Game Studios con acquisizioni come quelle di Obsidian, di Rare, di Double Fine o di Ninja Theory. Da qualche settimana, inoltre, sappiamo che la compagnia ha messo le mani su ZeniMax Media, proprietaria di Bethesda Softworks e di id Software, che acquisirà ufficialmente entro il 2021.

Si prospetta quindi un futuro importante sul piano dei gli studi first-party sia per quanto riguarda Sony che per quanto riguarda Microsoft.

Se volete prenotare PlayStation 5 verificando nuove disponibilità prima del lancio, tenete d’occhio la pagina dedicata su Amazon.