Il controverso ritorno di Warcraft III, l’arrivo di Journey to the Savage Planet – Gli articoli della settimana

Settimana di importanti appuntamenti con gli approfondimenti sulle pagine di SpazioGames: dalla recensione di Journey to the Savage Planet ai rumor sul ritorno di Silent Hill, passando per il (controverso) debutto di Warcraft III: Reforged

SPAZIOWEEKLY
A cura di Stefania Tahva Sperandio - 1 Febbraio 2020 - 11:14

Il 2020 prosegue all’insegna degli argomenti caldi. Questa settimana, a finire sotto i riflettori è stato soprattutto l’esordio di Warcraft III: Reforged, che ha deluso le aspettative dei fan, mentre sono state (per il momento, nella speranza che Blizzard corra rapidamente ai ripari) note più liete quelle suonate da Journey to the Savage Planet che, in tutta la sua bizzarria, si rivela essere un videogioco davvero ben fatto.

Ripercorriamo gli articoli imperdibili della settimana nell’immancabile appuntamento con SpazioWeekly, la nostra rubrica del weekend.

Pillars of Eternity II anche su console

Dopo l’ottimo riscontro avuto su PC, per Pillars of Eternity II: Deadfire è stata anche la volta dell’esordio ufficiale su console. Il nostro Gianluca Arena ha così sviscerato il videogioco di casa Obsidian, evidenziando come il porting e l’ottimizzazione per PS4 e Xbox One (con la nostra prova su Xbox One X) siano stati curati nel dettaglio.

Certo, chi è abituato a mouse e tastiera sentirà la differenza, ma il fatto che il gioco includa nativamente tutti i contenuti, proponendosi ottimo dal punto di vista tecnico e ricchissimo di cose da fare, non ci porta a fare altro che a raccomandarne caldamente l’acquisto, in caso ve lo foste perso a suo tempo su computer.

Il controverso ritorno di Warcraft III, l’arrivo di Journey to the Savage Planet – Gli articoli della settimana

League of Legends + gioco di carte = Legends of Runeterra

Sono tantissimi i fan dell’universo di League of Legends, così come sono tantissimi i fan dei giochi di carte virtuali, come Hearthstone. Provate a sovrapporre le due cose e otterrete Legends of Runeterra, il gioco di carte dedicato all’universo del popolarissimo titolo di Riot Games.

Il nostro Valentino Cinefra, avido amante dei titoli di carte in questione, si è lanciato in una full-immersion in questa nuova proposta, evidenziando potenzialità, pregi e difetti (a caldo) della produzione di casa Riot Games. Se abbiamo qualche dubbio sul sistema economico e su come funzionerà nel lungo corso, in mancanza delle tradizionali sbustate, siamo rimasti piacevolmente colpiti dalla componente di pianificazione e dall’uso dei Campioni, oltre che dall’interessante alternanza tra attacco e difesa nella turnazione sul tavolo da gioco.

Potete trovare la disamina completa al link di seguito.

legends of runeterra_1

Silent Hill è ancora vivo?

Da ormai diverso tempo – coinciso più o meno dal suo divorzio con Hideo Kojima – Konami sembra fare il minimo indispensabile sul mercato dei videogiochi. Ecco così qualche debutto non indimenticabile (come quello di Contra) e l’immancabile uscita dell’annuale e migliorato Pro Evolution Soccer – che però non possono bastare, per quella che è stata una delle compagnie che hanno fatto la storia di questo medium.

Ecco che, allora, quando Konami si pronuncia in merito a valutazioni in corso su come far tornare il marchio Silent Hill, il cuore dei videogiocatori non può che battere fortissimo (e non solo per quanto spaventosa sia la celebre serie horror). Dopo la cancellazione di quel promettente Silent Hills che aveva messo insieme nomi come Kojima, l’artista Junji Ito e il Premio Oscar Guillermo Del Toro, la saga è finita in soffitta a prendere polvere.

I fan stanno aspettando un suo ritorno e le valutazioni in corso del publisher e sviluppatore giapponese potrebbero coincidere con delle ulteriori indiscrezioni, che vorrebbero Kojima in possibile via di armistizio con Konami. Possibile che le due parti possano di nuovo unire le forze proprio per far tornare Silent Hill? Il nostro Paolo Sirio ci ha ragionato su in un lungo speciale, che vi proponiamo di seguito.

Il controverso ritorno di Warcraft III, l’arrivo di Journey to the Savage Planet – Gli articoli della settimana

Dieci anni di Mass Effect 2

La settimana che va a concludersi è stata anche quella delle celebrazioni (Europa compresa) dei primi dieci anni di Mass Effect 2, amata opera di casa BioWare. Così, per festeggiare la ricorrenza, il nostro Francesco Ursino ha firmato un appuntamento speciale con la rubrica Il Dettaglio, in cui ha analizzato i dieci anni di Mass Effect 2 attraverso dieci dettagli del viaggio di Shepard che sono rimasti imperituri, perché particolarmente azzeccati o semplicemente peculiari.

Se volete darvi a un po’ di feels, insomma, sapete a che articolo rivolgervi.

Il controverso ritorno di Warcraft III, l’arrivo di Journey to the Savage Planet – Gli articoli della settimana

A tu per tu con Disintegration

È stato invece il nostro Domenico Musicò a gettarsi anima e corpo nella closed beta di Disintegration, aperta per i test tecnici sul nuovo gioco firmato dal co-creatore della saga Halo. Il gioco, che propone meccaniche competitive con un sistema suddiviso tra gioco aereo e gioco sul terreno, ha dalla sua alcune peculiarità interessanti e una personalità che gli potrebbe consentire di emergere dall’universo sovraffollato dei first-person-shooter.

Ci sarebbe da fare qualcosa di più lato tecnico (e magari ce ne sarà il tempo) per non rischiare di avere un aspetto un po’ “datato” rispetto alla concorrenza, ma anche le modalità sono progettate con intelligenza e il gioco ha indubbiamente del potenziale. Sommando a tutto questo il fatto che ci sarà anche una campagna, Disintegration potrebbe avere parecchio da offrire.

Il controverso ritorno di Warcraft III, l’arrivo di Journey to the Savage Planet – Gli articoli della settimana

Il sorprendente Viaggio verso il pianeta indomito

È stato ugualmente Domenico Musicò ad avventurarsi verso l’indomito pianeta protagonista di Journey to the Savage Planet. Il videogioco firmato da Typhoon Studio straborda personalità da ogni pixel e, in tutte le sue bizzarrie, propone un’esperienza che sa coinvolgere, avventurosa, con un buon sistema di progressione e una scrittura capace di dissacrare pur non prendendosi troppo sul serio.

Si poteva probabilmente proporre un po’ di abbondanza in più, soprattutto in merito ai biomi con cui ci si trova ad avere a che fare, e alcune fasi di backtracking potrebbero non essere graditissime, ma il risultato è sicuramente positivo e una boccata d’aria fresca per un’industria in cui prendersi rischi non più cosa da tutti i giorni.

Il controverso ritorno di Warcraft III, l’arrivo di Journey to the Savage Planet – Gli articoli della settimana

Warcraft III: Reforged e il suo peccato originale

Quando Blizzard Entertainment, alla BlizzCon 2018, annunciò ufficialmente Warcraft III: Reforged, ritorno in grande stile di uno dei suoi grandissimi classici, i cuori che cominciarono a battere all’impazzata furono numerosi. Le novità promesse erano tante, per questo remaster/remake, motivo per cui le aspettative erano alle stelle. Aspettative che, per il momento, sono state però tradite dal lancio del gioco.

Come constatato dal nostro Daniele Spelta in un primo resoconto dal gioco (a caldo, in attesa della recensione definitiva), molte delle feature che erano state promesse in sede di annuncio si sono letteralmente volatilizzate. Come se ciò non facesse storcere il naso, purtroppo ora come ora l’esperienza è anche funestata da diversi inconvenienti tecnici che, di fatto, la minano alla base. Se, insomma, Warcraft III non ha certo bisogno di presentazioni e il comparto grafico è sicuramente piacevole, il fatto che si siano perse per strada le grandi novità promesse e che il gioco sia più che claudicante è sicuramente deludente.

La speranza è che Blizzard corra rapidamente ai ripari per dare ai videogiocatori ciò che era stato pianificato in sede di annuncio, e per regalare a Warcraft III nuova gloria – anziché una media voto utente da rovesciamento popolare.

Il controverso ritorno di Warcraft III, l’arrivo di Journey to the Savage Planet – Gli articoli della settimana

È una settimana divisa tra molteplici argomenti, quella che abbiamo vissuto, che vanno dalle nuove certezze alle indiscrezioni, passando purtroppo per le delusioni. Sicuramente, al momento ne rappresenta una il caso di Warcraft III: Reforged, che non si è rivelato – al lancio – all’altezza delle aspettative dei fan e sta scatenando più di una polemica. Nel frattempo, bene impressiona Journey to the Savage Planet, mentre abbiamo anche cominciato ad affondare le mani in Legends of Runeterra, il gioco di carte ambientato nell’universo di League of Legends.

SpazioGames vi augura come sempre buon weekend!




TAG: SpazioWeekly

OffertaBestseller No. 1