News 1 min

PS5, Sony si scusa per i problemi del pre-order

Arrivano rassicurazioni su quando arriveranno le prossime unità

Con un tweet sui social, Sony si è scusata per l’apertura molto problematica dei pre-order di PS5, che si è celebrata questa settimana.

Come abbiamo testimoniato, i pre-order sono stati polverizzati nel giro di pochi minuti dopo essere comparsi presso i principali negozi intorno al mondo, Amazon e GameStop inclusi per l’Italia.

Ad irritare i fan non è stato tanto questo dato, tutto sommato prevedibile, quanto il fatto che – nonostante le promesse della casa giapponese – i pre-order siano stati aperti con un preavviso minimo, che non ha dato la possibilità a quanti interessati di muoversi per tempo per l’acquisto.

«Siamo onesti: i pre-order di PS5 potrebbero essere stati molto più fluidi», ha riconosciuto con un tweet nella serata di sabato l’account ufficiale PlayStation. «Ci scusiamo davvero per questo».

«Nel corso dei prossimi pochi giorni, rilasceremo più console PS5 per il pre-order – i negozi condivideranno altri dettagli».

La buona notizia è che «altre PlayStation 5 saranno disponibili fino alla fine dell’anno», per cui i rischi segnalati da Amazon per lo slittamento ben oltre la data del lancio persino per i pre-order dovrebbero essere presto sventati.

Evidentemente, a causare il grosso del disguido è stata la volontà di Sony di anticipare anche sui pre-order la concorrente Microsoft, che invece li aprirà soltanto la prossima settimana.

Un anticipo che sembra non sia stato però preparato a dovere e potrebbe aver causato i problemi che si sono verificati, visto che è stato smentito che ci sia stato un problema di approvvigionamento dalla Cina.

Nonostante sia ormai quasi introvabile per il day one, potete continuare a tenere d’occhio la pagina di PS5 su Amazon per quando tornerà disponibile