News 2 min

PS5 nera, accuse di truffa per i creatori: “non è giusto”

Il progetto di una PlayStation 5 ispirata a PS2 era stato bloccato di recente

SUP3R5 ha emesso un comunicato in seguito alle accuse di truffa piovute in rete dopo la cancellazione dei pre-order per la PS5 nera, ispirata ai fasti di PlayStation 2, che aveva proposto nei mesi precedenti.

L’azienda aveva annunciato questa manovra per via delle minacce di morte che avrebbe ricevuto sui social e in privato, sebbene non sia stato chiarito da chi sarebbero arrivate.

Dopo la cancellazione degli ordini, era stato chiuso l’account Twitter della compagnia, il che aveva fatto temere il peggio per i rimborsi e spinto in molti a pensare allo scam.

«Abbiamo iniziato a vedere gente su Twitter e YouTube che sta attivamente spingendo la narrazione della truffa, con alcuni che dicono addirittura di avere delle prove», si legge in questa comunicazione.

«Questo è stato doloroso e ingiusto, dato che non abbiamo neppure venduto niente a questo punto, e quindi non abbiamo alcuna reputazione da provare o smentire».

Alcuni pagamenti erano inoltre stati eseguiti senza nemmeno convalidare il pre-order e tuttora SUP3R5 rimane in possesso dei dati delle carte di credito collegate agli ordini, e ciò ha portato tanti a ritenere che queste informazioni potrebbero venire utilizzate per finalità di truffe in futuro.

La compagnia ha spiegato di stare lavorando per rimborsare quanti avevano già pagato i circa $650 richiesti per queste PS5 personalizzate, e che con le informazioni in suo possesso non potrebbe toccare i soldi depositati sulle carte di credito collegate neppure se volesse senza c he i rispettivi proprietari lo notino.

Dopo quest’esperienza, i promotori dell’iniziativa-nostalgia hanno comunque in mente di far ripartire il progetto in futuro «se le cose si calmeranno e vedremo una via sicura» per farlo, ma stavolta solo ad invito e a cominciare da chi ha già effettuato il suo pre-order.

Se volete tenervi pronti a possibili nuove scorte di PS5 vi raccomandiamo di tenere d’occhio la pagina della console su Amazon.