PS4 e Xbox One, vendite “considerevolmente più basse” rispetto a PS3 e Xbox 360

L'analista Daniel Ahmad ha aggiunto che è vero che "le console next-gen sono dietro l'angolo ma entrambe stanno calando in maniera più ripida rispetto alle previsioni"

News
A cura di Paolo Sirio - 14 Febbraio 2020 - 17:46

Nintendo Switch continua a macinare numeri impressionanti e ancora una volta a gennaio 2020 si è portata a caso il titolo di console più venduta negli Stati Uniti.

Ma come se la stanno cavando PS4 e Xbox One? Ne ha parlato l’analista Daniel Ahmad, di Niko Partners, in una serie di tweet sul suo profilo.

Ahmad ha spiegato che PS4 e Xbox One hanno avuto a gennaio 2020 vendite “considerevolmente più basse di PS3 e Xbox 360 a gennaio 2013.

Questi due mesi sono particolarmente importanti perché sono gli ultimi gennaio prima del lancio delle console next-gen, al tempo PS4 e Xbox One, appunto, e oggi PS5 e Xbox Series X.

cross-play

L’analista ha aggiunto che è vero che “le console next-gen sono dietro l’angolo ma entrambe stanno calando in maniera più ripida rispetto alle previsioni”, mentre le vendite di Switch rimangono solide.

A detta di Ahmad, sono diverse le ragioni per questo calo: l’annuncio anticipato delle console next-gen e con retrocompatibilità, il rinvio di diversi titoli molto attesi a 2020 inoltrato, il prezzo di entrambe le piattaforme tenuto stabile nel corso degli anni, e non ultimo il passaggio al gaming HD su diversi altri dispositivi.




TAG: microsoft, npd group, ps4, sony, Xbox One