News 2 min

PlayStation Plus Premium, alcuni classici PS1 avranno prestazioni inferiori

Alcuni classici PS1 gireranno soltanto a 50hz.

Con l’arrivo del nuovo PlayStation Plus e delle nuove tier di iscrizione Extra e Premium in alcuni specifici mercati asiatici, i fan hanno finalmente avuto la possibilità di apprendere maggiormente nel dettaglio come funzionerà il rivoluzionato servizio in abbonamento.

Una delle novità sicuramente più interessanti è la possibilità di recuperare i più grandi classici PS1, che sfortunatamente in alcuni casi presenterebbero un limite già evidente durante la distribuzione di PlayStation Classic (potete acquistarla con consegna rapida su Amazon).

Nonostante gli sviluppatori abbiano infatti scelto di implementare diverse migliorie, aggiungendo il supporto opzionale ai trofei e introducendo il multiplayer online e nuove feature, sembra infatti che alcuni giochi saranno giocabili con performance inferiori rispetto al loro potenziale.

VGC ha infatti confermato che diversi classici PS1, prevalentemente le produzioni first-party, saranno distribuite su PlayStation Plus Premium e acquistabili sullo store esclusivamente in formato PAL in tutte le regioni: si tratta dunque delle versioni che girano a 50hz e non a 60hz.

Questa differenza significa che alcuni giochi gireranno con velocità più lente e potrebbero comportare diversi bug, a causa di una frequenza di aggiornamento inferiore rispetto a quella inizialmente concepita per le regioni americane e asiatiche.

Sembra che tutti i giochi PS1 first-party come Ape Escape, Wild Arms e Everybody’s Golf verranno distribuiti proprio con il formato PAL, insieme a poche altre eccezioni come Worms World Party e Worms Armaggedon. La maggior parte dei giochi third-party, come Tekken 2, Syphon Filter e Abe’s Oddysee, sarà invece disponibile a 60hz.

Non è esattamente chiaro come mai Sony abbia scelto di fare queste dovute eccezioni, ma l’ipotesi più probabile sembrerebbe essere la possibilità di cambiare la localizzazione in-game sulle versioni europee, che non sono mai state aggiornate per supportare i 60hz.

Se i giocatori italiani ed europei sono comunque abituati a giocare con questo formato, il problema diventa decisamente più importante per gli utenti esteri, che saranno costretti a utilizzare versioni inferiori rispetto a quelle precedentemente rilasciate su PS1. Vi terremo aggiornati qualora arrivassero ulteriori chiarimenti o novità.

Nel frattempo, se siete curiosi di scoprire quali sono tutti i giochi che potrete recuperare sul nuovo PlayStation Plus, è già stata svelata la lista completa di tutti i titoli inclusi al lancio.

Abbiamo anche riepilogato per voi tutto quello che dovete sapere su PlayStation Plus, per essere pronti non appena il nuovo servizio in abbonamento sarà disponibile.