Nintendo valuta la restituzione delle vecchie Switch per le nuove (in USA)

Alcuni consumatori hanno comprato la vecchia Nintendo Switch a ridosso del modello aggiornato: Nintendo accetta il trade-in in accordo con i rivenditori

NEWS
A cura di Stefania Tahva Sperandio - 17 Agosto 2019 - 18:36

Da poco, Nintendo ha reso disponibile un modello aggiornato della sua Nintendo Switch, che rimane essenzialmente identico nelle caratteristiche estetiche ma migliora alcuni dettagli nelle sue performance: il processore, ad esempio, migliora sensibilmente la durata della batteria, con prestazioni meglio ottimizzate.

Dal momento che alcuni rivenditori stanno tutt’ora vendendo i vecchi modelli, Nintendo of America ha confermato che prende in considerazione il trade-in dei vecchi modelli della sua console, a patto che l’esemplare in possesso del consumatore sia stato acquistato dopo il 17 luglio.

Nintendo valuta la restituzione delle vecchie Switch per le nuove (in USA)

Per distinguere il vecchio modello dal nuovo, è necessario guardare prima di tutto alla scatola: le nuove Switch hanno infatti una confezione in cui domina il rosso, senza più lo sfondo bianco dell’originale. Inoltre, il codice seriale delle console, sui nuovi modelli, inizia con “XKW”.

Al momento, in accordo con i rivenditori locali, la possibilità di prendere in analisi un trade-in è valida solo per i consumatori negli Stati Uniti. Nintendo ha anche che per la sostituzione sarà però l’utente a pagare la spedizione e le altre spese logistiche, mentre non sarà necessario versare nessuna differenza per avere il modello nuovo al posto del vecchio.

Al momento, l’iniziativa è confermata per il mercato del Nord America. Rimaniamo in attesa di scoprire se qualcosa di simile si verificherà anche in Europa.

Fonte: VG24/7.com




TAG: nintendo switch

OffertaBestseller No. 1