News 2 min

Nintendo Switch, spunta per la prima volta un dettaglio sul prototipo

Spunta per la prima volta l'animazione iniziale di Nintendo NX, il prototipo di Switch.

Nintendo Switch è oggi una console conosciuta ormai da tutti i fan, ma durante la sua fase di sviluppo era conosciuta con un nome in codice molto diverso che, a quanto pare, sarebbe stato molto vicino dal diventare quello definitivo.

Stiamo parlando di Nintendo NX, nome interno utilizzato per la console ibrida della casa di Kyoto (trovate il modello OLED in sconto su Amazon) e che sarebbe stato preso in considerazione anche in vista del lancio dei primi giochi ufficiali.

Come riportato infatti da My Nintendo News, un leak ha permesso di analizzare nel dettaglio i file del prototipo di Mario Kart 8 Deluxe, facendo emergere alla luce anche un dettaglio molto interessante sulla versione originale della console ibrida.

Sembra infatti che Nintendo NX è stata così vicina dal diventare il nome ufficiale dall’aver perfino proposto l’animazione di lancio apposita, con tanto di quello che sarebbe stato il logo della console.

L’utente Paul Kelly su Twitter ha infatti ricondiviso quella che dovrebbe essere l’animazione boot up del prototipo della console, che fino a questo momento sarebbe rimasto visibile soltanto internamente che ci mostra qualche interessante differenza:

Innanzitutto non può passare inosservato l’utilizzo di un colore azzurro, rispetto all’acceso rosso poi utilizzato su Switch, così come una curiosa differenza di animazione nello stesso logo.

Se il logo di Nintendo Switch richiama infatti i due Joy-Con che si collegano alla console, NX presenta invece un cerchio rotante, che potrebbe richiamare un analogico o trattarsi semplicemente di un’animazione temporanea.

Naturalmente vi invitiamo a prendere il tutto con le dovute precauzioni, ma se l’indiscrezione fosse confermata appare certamente curioso scoprire come NX potrebbe davvero essere stato a un passo dal diventare il nome ufficiale della console ibrida.

Nel frattempo, i fan che possiedono ancora il modello day-one della console e sono particolarmente attenti ai consumi energetici, potrebbero voler prendere in seria considerazione un upgrade al modello OLED.

Inoltre, Nintendo sta già pensando a quello che sarà il futuro della propria piattaforma: l’attuale Switch non è retrocompatibile, ma sembra che la prossima console potrebbe esserlo e diventare più potente.