Nintendo Switch Mini, rumor contraddittori sulle sue caratteristiche

Alcune fonti parlano di una Nintendo Switch Mini erede di 3DS, altri di una portatile potenziata: chi ha ragione?

RUMOR
A cura di Stefania Tahva Sperandio - 9 Luglio 2019 - 15:46

Negli ultimi mesi si sono inseguiti rumor su Nintendo Switch Mini che ci hanno lasciato a una sola e unica certezza: questa console mini esiste e si farà, considerando anche che stanno sbucando online i primi accessori dedicati. Quali saranno le sue caratteristiche, invece, per ora sembra rimanere un mistero.

Precedenti rumor avevano suggerito che Nintendo lavorasse a una Switch Pro potenziata, per i giocatori più esigenti, e a una Switch Mini ridotta, erede di Nintendo 3DS, resistente, pensata per un pubblico di giovanissimi e per chi vuole risparmiare qualcosa. Secondo Forbes e un articolo a firma del giornalista ed esperto di mercato Jim McGregor, però, non sarà così.

McGregor afferma infatti che, a quanto ne sa, Nintendo Switch Mini avrà un corpo unico, con i Joy-Con non più estraibili. Il fatto che possa rinunciare a questi «costosi e sofisticati» controller, ha fatto in modo che la console puntasse su altre specifiche: l’analista parla di performance a 1080p anche in portatile, in un modello che, scrive «aggiornerà la Switch standard per risultare appetibile a un mercato più ampio e capitalizzare la crescita nell’utenza e nei software».

Sempre secondo McGregor, Nintendo e Google dovrebbero unire le forze per Stadia: la compagnia di Mountain View potrebbe così appoggiarsi alla nuova Switch Mini portatile per lasciarsi giocare ovunque (sì, servirebbe un robusto accesso a internet on the go per supportare quest’idea, ndr), mentre Nintendo potrebbe così sopperire al fatto di non aver sviluppato tecnologie per il cloud, nonostante affermi di volerne tenere d’occhio le evoluzioni.

A prescindere dall’idea dell’analista su quanto possa rivelarsi fruttuoso un accordo tra Nintendo e Google, è interessante notare come dia per scontate le caratteristiche citate di Switch Mini: una console più potente dell’originale, apertamente in contraddizione di chi vedeva in Mini il modello economico e per il pubblico meno esigente. A questo punto, rimane il dubbio: quale delle voci di corridoio è infondata? Per ora è difficile a dirsi, ma vi raccomandiamo di rimanere sulle nostre pagine per tute le novità sui futuri aggiornamenti di Nintendo Switch.

Fonte: Forbes




TAG: nintendo switch, nintendo switch mini