News 1 min

Microsoft e Bethesda, l’Unione Europea darà l’ok? Ecco quando si esprimerà l’antitrust

Tre strade possibili per la conclusione dell'affare da $7.5 miliardi

L’affare da 7.5 miliardi di dollari che permetterà a Microsoft di acquisire ZeniMax Media, la casa di Bethesda, passerà al vaglio dell’Unione Europea molto presto.

Com’è noto, l’acquisizione è stata annunciata lo scorso settembre ma non è ancora stata finalizzata proprio perché dev’essere approvata dai regolatori antitrust dei singoli territori.

Tant’è che Microsoft non ha ancora iniziato a mettere bocca negli affari del publisher per influenzarne le decisioni, almeno pubblicamente.

Reuters.com riporta da Bruxelles che il processo potrebbe però essere molto vicino a concludersi, dal momento che la casa di Redmond ha chiesto l’approvazione della Commissione Europea il 29 gennaio, come dimostrato da una registrazione sul sito ufficiale dell’esecutivo europeo.

Il garante della competizione nel Vecchio Continente deciderà entro il 5 marzo se dare il via libera all’operazione.

Le strade sono tre: può esserci l’approvazione totale o un’approvazione con concessioni già nella revisione preliminare, oppure – nel caso dovessero emergere preoccupazioni – si procederà per un’indagine completa.

Il periodo è particolarmente intenso per Bethesda: la casa americana ha appena annunciato un gioco di Indiana Jones in sviluppo presso la sua controllata Machine Games, mentre Deathloop di Arkane Studios è in arrivo a maggio.

Allo stesso modo, pare che Microsoft non abbia intenzione di fermarsi qui con le acquisizioni, e anzi ci sarebbe un altro affare della portata di ZeniMax già in cantiere.

Se volete prenotare Xbox Series X per godervi le future opere realizzate da Bethesda (e tutte le altre) vi raccomandiamo di tenere d’occhio la pagina dedicata su Amazon.