Microsoft sullo streaming: la “migliore esperienza” sarà sempre in locale

Una posizione che era stata già espressa fin dal primo istante da Microsoft per quanto riguarda la piattaforma Project xCloud

News
A cura di Paolo Sirio - 12 Aprile 2019 - 16:49

Giorni convulsi per il gaming, con la novità dello streaming che si sta affacciando per la prima volta molto seriamente sull’industria e tanti commenti, come quelli di Microsoft su Google Stadia, che spesso si contraddicono.

Il chief marketing officer Mike Nichols non ha risparmiato Stadia da una critica importante sulla qualità del portfolio della piattaforma, concentrandosi però nella stessa intervista su un punto sul quale il gigante di Xbox punta da tempo.

Ovvero: l’esperienza offline non verrà rimpiazzata e sarà sempre superiore rispetto a quella che potrà garantire un gaming basato sul cloud.

“Non avrete bisogno necessariamente di un dispositivo, col tempo, ma avrete la migliore esperienza con una potenza di calcolo locale”, ha spiegato Nichols.

Una posizione che era stata già espressa fin dal primo istante da Microsoft per quanto riguarda la piattaforma Project xCloud, che verrà lanciata quest’anno ma non avrà l’ardire di rimpiazzare una console next-gen Xbox.

Siete d’accordo con quest’idea, o pensate di essere pronti a fare il grande salto e rinunciare alle console una volta per tutte entro un paio di anni?

project xcloud

Fonte: MSPowerUser




TAG: Google Stadia, microsoft, Project xCloud