News 1 min

Lukaku attacca FIFA 21: i rating sono solo una mossa pubblicitaria

Ennesima puntata della battaglia tra la punta dell'Inter e EA Sports

Romelu Lukaku ha rinnovato la sua faida con EA Sports per le valutazioni di FIFA 21, rivelate la scorsa settimana.

I rating sono ormai un appuntamento imperdibile per gli appassionati e generano discussioni anche tra i calciatori stessi.

Abbiamo spesso riportato dei loro pareri, sia negativi che positivi, come ad esempio quello di Ben Yedder che ha riconosciuto come la sua carta su FIFA Ultimate Team sia motivo di squilibri tra i giocatori virtuali.

Lukaku si era lamentano lo scorso anno per aver ricevuto, su FIFA 20, un parametro della velocità (75) a suo dire troppo basso.

Poi aveva alzato di nuovo la voce per non essere stato inserito nella TOTS, la squadra della stagione, pur avendo disputato un ottimo campionato.

https://twitter.com/RomeluLukaku9/status/1304327397752352768?ref_src=twsrc%5Etfw%7Ctwcamp%5Etweetembed%7Ctwterm%5E1304327397752352768%7Ctwgr%5Eshare_3&ref_url=https%3A%2F%2Fwww.eurogamer.net%2Farticles%2F2020-09-12-romelu-lukaku-has-an-interesting-fifa-21-rating-conspiracy-theory

Stavolta, la punta dell’Inter ha avuto da ridire perché, nonostante la sua stagione più che positiva che gli è valsa la finale di Europa League e il secondo posto in Serie A coi nerazzurri, la sua valutazione è rimasta di 85, identica a quella dello scorso anno.

«Siamo onesti», ha condiviso su Twitter. «FIFA pasticcia con i rating solo perché noi giocatori iniziamo a lamentarci del gioco e diamo loro più pubblicità».

«Non ci sto con questa me**a. So quello che faccio», ha chiuso polemicamente, non sappiamo se per sempre, la sua striscia di interventi sulla serie di Electronic Arts.

C’è da dire, però, che le sue lamentele gli sono valse se non altro una valutazione superiore per quanto riguarda la velocità, passata quest’anno a 81.

Se non lo avete ancora fatto, potete prenotare FIFA 21 su Amazon al prezzo minimo garantito.