Keanu Reeves sui videogiochi: “non hanno bisogno di legittimazioni”

Reeves ha risposto ad una domanda circa il fatto che i videogiochi possano stare cercando una legittimazione utilizzando le fattezze delle star del cinema

News
A cura di Paolo Sirio - 14 Giugno 2019 - 18:03

I videogiochi hanno trovato un nuovo alfiere in Keanu Reeves, l’attore di Matrix e John Wick che, come se ne avesse bisogno, ha avuto un picco di popolarità in rete dopo l’esibizione alla conferenza Xbox dell’E3 2019.

Intervistato dalla BBC sull’argomento, Reeves ha risposto ad una domanda circa il fatto che i videogiochi possano stare cercando una legittimazione utilizzando le fattezze delle star del cinema.

L’attore ha spiegato che “non penso che abbiano bisogno di una legittimazione”, e che “anzi, direi che è andata al contrario: è più un’influenza che il gaming ha avuto su… chiamiamolo Hollywood”.

Keanu Reeves sui videogiochi: “non hanno bisogno di legittimazioni”

Reeves ha fatto in particolare riferimento alle tecniche di performance capture ma anche ai ritocchi sugli attori, che vengono “invecchiati o fatti sembrare più giovani”.

“L’elasticità della performance e del tempo, e ciò che sembra e chi sei… sta diventando più complesso”, ha osservato.

Keanu Reeves sarà un personaggio di primissimo piano in Cyberpunk 2077, che sarà disponibile a partire dal 16 aprile 2020 per PC, PS4 e Xbox One.

Fonte




TAG: cyberpunk 2077, Keanu Reeves

OffertaBestseller No. 1