Rubriche 5 min

Il ritorno di Sir Daniel, l’esordio di The Outer Worlds – Gli articoli della settimana

Tantissima carne al fuoco mentre ci avviciniamo alla chiusura di ottobre: vediamo gli articoli da non perdere di questa settimana

È una fine di ottobre decisamente scoppiettante, quella che abbiamo vissuto in questi giorni: in SpazioWeekly, come di consueto, vediamo gli articoli imperdibili, che spaziano tra le recensioni di MediEvilThe Outer Worlds e i verdetti su Overwatch e sul ritorno di Ghostbusters. Passiamo tutto in rassegna – comprese le prime impressioni su Shenmue 3.

Gli eroi su Nintendo Switch

Overwatch è diventato realtà anche su Nintendo Switch e il nostro Valentino Cinefra ha seguito gli eroi di casa Blizzard Entertainment anche nel loro approdo sulla console della casa di Kyoto. Il porting, forte anche di tutti (ma proprio tutti) i contenuti presenti nelle altre edizioni del gioco, è sicuramente riuscito, anche dal punto di vista tecnico.

Il maggior neo che abbiamo individuato è legato al frame rate, per il quale si è puntato su un blocco su 30 fps – e c’è qualche sacrificio tecnico qua e là. Nel complesso, però, il risultato è più che lodevole e l’idea di poter giocare comodamente a Overwatch nei vostri momenti di pausa, agganciandovi a una rete internet, ovunque vogliate è più che mai allettante.

Overwatch Switch

La nuova epoca di Fortnite

Dopo il buco nero, Fortnite ha visto l’arrivo della sua nuova epoca, con il lancio del Capitolo 2. Visto l’arrivo di diverse novità, il nostro Nicolò Bicego ha deciso di sviscerarle per voi, scoprendo in cosa questo corso di nuova generazione si differenzia da quanto aveva fatto il battle royale di Epic Games in precedenza.

In sintesi, non ci sono modifiche epocali e non dovete pensare a questo Capitolo 2 come a una rivoluzione, ma introduce una nuova isola che darà filo da torcere anche a chi ormai padroneggiava agevolmente la battaglia reale. Oltretutto, se c’è Fortnite ha deciso di non rivoluzionarsi è per un motivo semplicissimo: con il seguito di pubblico che ha, non ne avvertiva sicuramente la necessità.

fortnite

La Nuova Luce di Destiny 2

È stato invece Pasquale Fusco a immergersi letteralmente anima e corpo nel nuovo corso di Destiny 2, Una Nuova Luce. Ora pienamente sotto l’egida di Bungie, dopo il divorzio da Activision, il titolo è passato al modello free-to-play – e si presenta in questa forma con tantissimi, davvero tantissimi contenuti. L’abbondanza è tale che, come abbiamo spiegato nella nostra recensione, probabilmente a primo impatto si rimane davvero spiazzati, fino a comprendere un po’ come muoversi.

Il risultato è che, complice anche il ritorno del Cosmodromo, Destiny 2 merita sicuramente tutte le attenzioni degli aspiranti Guardiani, che mai come ora avranno parecchie frecce con cui divertirsi nella loro faretra.

Acchiappare fantasmi, ma al giorno d’oggi

Nicolò Bicego ha vissuto per noi l’esperienza offerta dal ritorno in auge di Ghostbusters: The Video Game Remastered, rifacimento del gioco old-gen dedicato agli Acchiappafantasmi più famosi del mondo cinematografico. Forte del suo cast stellare, che ha collaborato al progetto, il titolo ha sicuramente qualcosa di interessante da dire a chi ama questo franchise, ma non dovete affatto aspettarvi una rivoluzione.

Ghostbusters rimane, anzi, fedelissimo all’originale, con il risultato che la rimasterizzazione risulta un po’ pigra, con un gameplay che non ha retto benissimo in contraccolpo degli anni – anche se può ancora divertire. Lo raccomandiamo soprattutto ai fan irriducibili della saga.

Le impressioni a caldo su Shenmue 3

È stato invece il nostro Matteo Bussani a provare, in vista dell’uscita del prossimo mese, l’atteso Shenmue 3. La nostra prova sul campo conferma che Yu Suzuki e il suo team stanno realizzando esattamente il terzo capitolo che volevano, per la celebre saga, a prescindere dal fatto che questo gioco sarebbe uscito originariamente nel 2005 – mentre attualmente ci troviamo nel 2019.

Controller alla mano, la sensazione è quella di trovarsi nel solco di un videogioco fedelissimo a sé stesso e alla sua filosofia, al costo di far storcere il naso a chi si aspettava un seguito più attento ai modelli videoludici attuali. Ne parleremo sicuramente di nuovo una volta che avremo in mano il gioco completo: intanto, vi rimandiamo alla nostra anteprima.

I nuovi mondi di Obsidian

Domenico Musicò si è lasciato condurre dentro The Outer Worlds, il nuovo ambizioso gioco di ruolo in stile Fallout dei veterani di Obsidian, che è riuscito in effetti a colpire nel segno. Il titolo, disponibile su PC, PS4 e Xbox One (e in arrivo il prossimo anno su Switch) brilla soprattutto nella sua componente ruolistica, davvero curata come ci si aspetterebbe dalla software house. Encomiabile anche il lavoro sulla storia e sui suoi bivi narrativi, anche se si poteva fare qualcosina di più nel combat system.

Certo, per chi cerca una sfida, non possiamo che raccomandare la letale difficoltà Supernova: in uno speciale che accompagna la nostra video recensione, Valthiel vi ha spiegato il perché.

Di ritorno dalla terra dei morti!

Una delle uscite più attese di questi giorni era indubbiamente quella di MediEvil, il remake dell’originale titolo arrivato oltre vent’anni fa sulla prima PlayStation. Il collega Adriano Di Medio ha debitamente sviscerato quanto proposto da Other Ocean Interactive, che è riuscita a risolvere le magagne tecniche che erano emerse alla pubblicazione della demo, qualche settimana fa.

Ne risulta un’esperienza godibile, fedele nel bene o nel male all’originale (anche nei suoi anacronismi), che aggiunge alla sua offerta delle piccole migliorie e ridisegna le boss fight, per adattarle alla nostra epoca. Il nostro verdetto è sicuramente molto positivo e i fan di Sir Daniel Fortesque avranno da questo remake proprio quello che cercavano.

Chiudiamo con SpazioWeekly una settimana ricchissima di contenuti, dove abbiamo tenuto fuori alcuni interessanti speciali (come il prosieguo sulla storia di Call of Duty: Modern Warfare, che trovate a questo indirizzo) perché c’erano davvero tante cose di cui parlare e non potevamo semplicemente riportarle tutte. Evidenziamo in particolare le recensioni di The Outer Worlds e di MediEvil, due delle uscite più sotto i riflettori di questo periodo, in attesa di ritrovarci su queste stesse pagine il prossimo sabato per fare il punto su un’altra settimana che si preannuncia importante.

SpazioGames vi augura buon weekend!