I contenuti post-lancio di Animal Crossing New Horizons potrebbero tardare causa coronavirus

La pandemia potrebbe essere un problema.

A cura di Marcello Paolillo - 24 Marzo 2020 - 21:31

Animal Crossing: New Horizons è un gran gioco, specie in questo momento storico in cui tutti sono costretti nelle loro case, a causa dell’epidemia di coronavirus.

Ora, il director del gioco Aya Kyogoku e il produttore Hisashi Nogami hanno parlato al Washington Post degli impatti della pandemia relativamente all’uscita dei contenuti post-lancio del gioco.

I contenuti post-lancio di Animal Crossing New Horizons potrebbero tardare causa coronavirus

Ecco le parole dei due autori:

Non siamo sicuri che rinvieremo qualcosa, anche se penso che dobbiamo essere flessibili.

Nogami ha anche affermato che «in termini di team di sviluppo, devo pensare anche alla salute e al benessere dei dipendenti.» Insomma, nulla di certo, sebbene un posticipo dei vari DLC e contenuti per il gioco potrebbe concretizzarsi nelle prossime settimane. Vi terremo ovviamente aggiornati.

Ma non solo: poche ore fa vi abbiamo reso noto che Nogami, intervistato da The Verge, ha spiegato che spera che l’isola di New Horizons possa in qualche modo dare sollievo a tutte le persone preoccupate per la pandemia.

Avete già visto anche che la modalità di condivisione fotografica di Switch è stata utilizzata per ricreare nel gioco alcune sequenze di The Lighthouse, l’horror diretto da Robert Eggers?

Se volete saperne di più, potete anche recuperare al volo anche la nostra recensione di Animal Crossing New Horizons che trovate sulle pagine di SpazioGames!

Fonte: WP | Via: MNN




TAG: animal crossing new horizons