News 2 min

Horizon Forbidden West finisce in tribunale? Sotto accusa l’upgrade PS5

L'upgrade gratuito di Horizon Forbidden West su PS5 finisce sotto accusa.

Manca ormai pochissimo al lancio di Horizon Forbidden West, l’attesissima nuova avventura di Aloy realizzata da Guerrilla Games in esclusiva su PS4 e PS5.

Il lancio del sequel di Horizon Zero Dawn avverrà ufficialmente questo venerdì su entrambe le console PlayStation: nonostante su PS5 costi 10 euro in più, Sony sta comunque offrendo la possibilità di effettuare l’upgrade gratuito acquistando semplicemente la versione PS4 più economica.

Questa opzione non è stata tuttavia pubblicizzata con molta chiarezza agli utenti possessori della console next-gen, al punto che si tratta di uno sconto «nascosto» su PlayStation Store, accessibile solo tramite browser.

Come riportato da VGC, secondo l’avvocato Richard Hoeg di Hoeg Law quella di Sony non sarebbe una pratica corretta nei confronti dei consumatori e che, per questo motivo, Horizon Forbidden West rischierebbe concretamente di subire una class action.

L’avvocato ha infatti accusato Sony che l’attuale distribuzione di Forbidden West proporrebbe lo stesso identico gioco a due prezzi diversi: non ci sarebbero dunque motivi validi che giustificherebbero la cifra aggiuntiva di 10 euro in più richiesti per la versione PS5.

Hoeg Law sottolinea inoltre che quella della casa di PlayStation non sarebbe altro che una «pubblicità ingannevole», evidenziando che le FAQ del sequel di Horizon Zero Dawn non sono state aggiornate per evidenziare che anche la versione standard può essere aggiornata gratuitamente, senza bisogno di acquistare le versioni speciali del titolo.

Inoltre, la versione PS4 al momento non viene nemmeno proposta agli utenti nel PlayStation Store della console next-gen, trovandosi solo con la possibilità di acquistare la variante più costosa.

Dopo aver approfondito la questione in un video dedicato, Richard Hoeg ha anche sottolineato ai microfoni di VGC che, sebbene non ritenga che la FTC interverrà ufficialmente perché le sue risorse limitate la spingerebbero verso altre priorità, ci siano concrete possibilità che possa arrivare una Class Action.

Per evitare che ciò possa eventualmente avvenire, il consiglio che l’avvocato vuole rivolgere a Sony è quello di abbassare semplicemente il prezzo della versione PS5, portandolo a pareggiare l’offerta con la versione PS4 e garantire una giusta comunicazione agli utenti.

Questo problema è infatti nato a causa di un cambio di strategia nella distribuzione di Forbidden West: Sony aveva inizialmente garantito che solo i titoli di lancio cross-gen avrebbero ricevuto l’upgrade gratuito.

L’ultima avventura di Aloy venne però rinviata a causa della pandemia, ma Sony decise di mantenere la loro offerta originale in seguito alle polemiche e confermare l’upgrade gratuito cross-gen.

La casa di PlayStation ha poi confermato che questa sarebbe stata l’ultima volta che l’offerta sarebbe stata disponibile per una loro produzione e che da adesso in avanti tutti gli upgrade next-gen costeranno sempre 10 euro in più. Vi terremo naturalmente aggiornati sulle nostre pagine qualora ci fossero ulteriori novità sull’argomento.

Se volete prepararvi al day one dell’ultima esclusiva PlayStation, su Amazon potete ancora acquistare Horizon Forbidden West al miglior prezzo.