News 2 min

Hideo Kojima ha davvero annunciato un podcast alla Gamescom, e non è l’unico

Il grande annuncio di Hideo Kojima alla Gamescom 2022 è stato realmente un podcast. Ma non è l'unico designer a darsi alla divulgazione.

Hideo Kojima era più o meno atteso alla Gamescom 2022, tra dicerie e rumor, ma di certo non potevamo pensare che il “grande annuncio” fosse un podcast.

L’autore di Death Stranding, che trovate su Amazon, è sicuramente al lavoro su molti progetti ma di cui ancora non sappiamo granché.

Uno di questi è stato annunciato nell’estate appena trascorsa, un progetto in esclusiva Xbox che sfrutterà il cloud in un modo mai visto.

Gli altri speravamo potessero essere annunciati alla Gamescom 2022, o almeno era quello che credevamo considerati i rumor e le cose lasciate intendere dal designer.

Invece Hideo Kojima ci ha sorpreso di nuovo tutti, perché dal palco della Opening Night Live ha svelato l’arrivo di un nuovo podcast in esclusiva su Spotify.

Si chiama Brain Structure, e il tema sarà “il genio che si cela dietro le idee e il pensiero creativo di Kojima”, stando alle note ufficiali.

Come sapete Hideo Kojima è un onnivoro di cultura pop tra videogiochi (ovviamente), arte, libri e film soprattutto, tutti argomenti che non mancheranno nel suo programma.

 

Il primo episodio di Brain Structure verrà lanciato l’8 settembre, mentre gli episodi successivi verranno pubblicati ogni giovedì alle 14:00 sia in giapponese che in inglese.

Ma, con nostra grande sorpresa, non è l’unico game designer che di recente si darà alla divulgazione delle sue idee e della sua esperienza.

Con un annuncio meno altisonante, ma non per questo meno importante, Masahiro Sakurai ha svelato la sua nuova serie di video su YouTube dedicati al game design:

 

Dopo il grandissimo lavoro su Super Smash Bros. Ultimate, il patrono della serie di picchiaduro di Nintendo curerà un canale dedicato alla divulgazione: Masahiro Sakurai on Creating Games.

Sakurai descrive la sua visione del canale in un video introduttivo, dicendo che desidera creare video “piccoli” su una serie di argomenti nel design dei videogiochi.

Un bel momento per chi desidera saperne di più sul dietro le quinte del mondo dei videogiochi. Speriamo che il lavoro sul podcast non porti via troppo tempo per Death Stranding 2, sempre se esiste.