Halo e Gears su PlayStation e Switch? Microsoft spiega la sua posizione

"Noi pensiamo che avere una piattaforma nativa nelle case per anni sarà critico per continuare a spingere la nostra visione"

News
A cura di Paolo Sirio - 19 Giugno 2019 - 18:49

In un’intervista concessa a Kotaku, Phil Spencer è tornato a parlare dell’approccio al gaming di Microsoft per la fine di questa gen e l’inizio della prossima.

Come abbiamo già riportato, il boss di Xbox pensa che il business al giorno d’oggi non sia vendere le console ma offrire giochi e servizi.

Questo potrebbe portare la compagnia ad annullare del tutto il ricorso alle esclusive, concetto già molto sfumato con le uscite per Xbox One e Windows 10 così come su Switch in alcuni casi.

Alla domanda se porterebbe Gears o Halo su una PlayStation o su Switch, Spencer ha risposto che “sono i giochi ad essere di un’importanza critica per i giocatori”.

Halo e Gears su PlayStation e Switch? Microsoft spiega la sua posizione

“Ma assicurarci che tu abbia un ecosistema connesso con i giocatori, dov’è importante che i salvataggi e il loro status e la loro lista amici e i loro progressi si muovano senza soluzione di continuità da ogni ecosistema – da ogni dispositivo, su cui vogliono giocare è critico. Non ci sono altri sistemi su cui possiamo andare a farlo oggi”.

Pertanto, “noi pensiamo che avere una piattaforma nativa nelle case per anni sarà critico per continuare a spingere la nostra visione di dove la piattaforma gaming dovrebbe essere”.

In un altro passaggio dell’intervista, l’EVP al gaming di Microsoft ha sottolineato come pensi che la partnership con Sony sia un momento di crescita per la compagnia.

Fonte




TAG: microsoft