Halo, 343 Industries aumenta i ban contro coloro che assumono comportamenti razzisti

Non c'è spazio per il razzismo anche nel mondo di Halo

NEWS
A cura di Antonello Buzzi - 6 Giugno 2020 - 20:36

343 Industries ha aumentando i suoi sforzi per aumentare i ban contro i giocatori che effettuano atteggiamenti razzisti o incitano l’odio all’interno dei giochi della serie Halo.

Brian Jarrard, community director, ha infatti affermato, attraverso un messaggio pubblicato su Twitter:

Il razzismo ed il bigottismo non hanno posto nel mondo o Halo. Abbiamo una politica di tolleranza zero e ci stiamo impegnando per intraprendere ulteriori azioni per eliminare questo comportamento dai nostri giochi e community. Il Banhammer è attimo. Consideratelo un avvertimento.

Halo, 343 Industries aumenta i ban contro coloro che assumono comportamenti razzisti

Ovviamente, questa decisione è stata causata dalla crisi in corso negli Stati Uniti innescata dalla morte di George Floyd provocata da un poliziotto della città di Minneapolis, la quale sta continuando ad influenzare anche il mondo videoludico.

A quanto pare, dato che Xbox Game Studios ha dato il via ad una campagna di assunzioni per un nuovo capitolo del franchise, la software house sta già pensando al capitolo del seguirà Halo Infinite, titolo in uscita a fine anno per Windows PC e console della famiglia Xbox, da Xbox One a Xbox Series X.

Ricordiamo che Halo 3 ed Halo 3 ODST saranno inoltre presto aggiunti alla versione PC di Halo: The Master Chief Collection. I due giochi, infatti, sono attualmente in fase beta.

Fonte: Gamespot




TAG: 343 industries, halo, microsoft, windows 10, Xbox One, xbox series x