GTA 6, nuovi leak sui tre protagonisti (e si torna a Vice City)

Si torna negli anni '80 e nel presente?

A cura di Marcello Paolillo - 23 Maggio 2020 - 10:16

Grand Theft Auto VI (o GTA VI) continua a monopolizzare l’attenzione del giocatori, nonostante ad oggi Rockstar Games non abbia ancora confermato ufficialmente i lavori sul gioco.

Ora, via Reddit, è arriva una nuova infornata di indiscrezioni circa la storia, i protagonisti e più in generale l’ambientazione del prossimo episodio della serie di GTA.

Innanzitutto, in GTA 6 rivedremo tre protagonisti principali. Tornare al protagonista singolo avrebbe infatti scontentato i fan, i quali saranno felici di tornare a Vice City. La dimensione complessiva della mappa sarà inferiore (con molte meno zone rurali) viste in GTA 5, tanto che la città sarà al centro delle vicende.

gta vice city

Ci saranno sempre aree boschive e paludose nelle zone limitrofe, così come le spiagge, tanto che saremo in grado di viaggiare verso un’isola simile alle Bahamas per trascorrere lì le nostre vacanze. GTA 6 potrebbe svolgersi inoltre in due linee temporali ben distinte: gli anni ’80 e i giorni nostri. Anche per questa ragione la mappa generale sarà più piccola, visto che le due epoche saranno ben diverse fra loro.

Il protagonista degli anni ’80 sarà un tipico immigrato cubano che vivrà una storia alla Scarface, costruire un impero del crimine sulla droga. Ai giorni nostri vestiremo invece i panni di un ragazzo di colore e di un tizio ispanico caucasico. Il primo è un ex atleta del college che si è infortunato e ha rovinato le sue possibilità di diventare professionista, frequentando la gente sbagliata. L’altro è un suo amico d’infanzia, finito nei guai da giovane e non troppo sveglio. I due verranno implicati in un affare che andrà per il verso sbagliato.

grand theft auto v

Rockstar avrebbe pensato di includere anche una protagonista di sesso femminile, ma a quanto pare alla fine ha desistito. Per il team era più importante concentrarsi sulla cultura cubana e ispanica, narrando l’ascesa al potere di un rifugiato in quella che è a tutti gli effetti la città di Miami). Sembra inoltre che vari eventi accaduti negli anni ’80 influiranno nella timeline ai giorni nostri: ad esempio, se a un NPC che incontreremo durante una missione nel presente mancano alcune dita, durante una missione ambientata 30 anni prima saremo come le avrà perse (o meglio, chi gliele ha tagliate). Acquistare un club negli anni ’80 vorrebbe dire avere modo di visitarlo coi due protagonisti al giorno d’oggi, i quali potrebbero domandarsi anche il nome del proprietario.

Il bullet time e la possibilità di guida al rallentatore torneranno anche in GTA 6 e tutti i personaggi possono utilizzarli (senza abusarne). Avremo anche molte più opzioni di personalizzazione, anche per venire incontro a GTA Online: abiti, tatuaggi, acconciature, modifiche per per auto, persino personalizzando l’interno e l’esterno degli edifici che acquisteremo. Tornerà anche la personalizzazione del corpo in maniera simile a San Andreas (con la possibilità quindi di ingrassare e dimagrire). Sembra molto probabile anche la presenza di armi da fuoco customizzabili con silenziatori e molto altro ancora.

Ancora una volta, si tratta solo di indiscrezioni sul prossimo GTA, in attesa che Rockstar riveli finalmente i primi dettagli ufficiali sul gioco, che a quanto pare non uscirà presto.

Fonte: Reddit




TAG: grand theft auto 6, GTA 6