GRIS: Facebook spiega il ban misterioso al trailer del gioco

NEWS
A cura di Stefania Tahva Sperandio - 11 Gennaio 2019 - 14:23

Aveva fatto discutere, nei giorni scorsi, la questione sollevata da Devolver Digital in merito al tentativo di promozione del suo GRIS su Facebook, non andato a buon fine: il social network aveva infatti bandito il trailer del gioco, poiché segnalavano che erano presenti allusioni e riferimenti sessuali che non sono consentiti sulla piattaforma.

GRIS Recensione - 5

Devolver era ovviamente rimasta di sasso e anche i suoi tentativi di ricorso non erano serviti allo scopo. I colleghi della testata statunitense Polygon hanno quindi deciso di mettersi in contatto direttamente con il social network e, grazie a un portavoce, hanno finalmente ottenuto una risposta.

Il problema, a quanto apprendiamo, non era nei contenuti del video in sé, quanto nel fatto che il trailer includesse anche il link al profilo Instagram di Devolver. Qui, compare la figura di un uomo nudo di spalle – promozionale del gioco Scum – che ha fatto scannare il ban da parte di Facebook, poiché non sono ammessi contenuti con riferimenti o link a nudità.

La questione, insomma, sembra finalmente meno misteriosa, anche se forse non meno assurda. Che idea vi siete fatti?

Fonte: NintendoLife




TAG: GRIS