News 2 min

God of War Ragnarok, i combattimenti saranno più vari ed “espressivi”

God of War Ragnarok promette combattimenti con maggiori libertà di espressioni e più vari.

Durante l’evento PlayStation Showcase svoltosi la scorsa settimana è stato finalmente svelato il primo trailer in-game di God of War Ragnarok, la prossima avventura di Kratos e Atreus.

Il sequel di God of War ha infatti mostrato per la prima volta il suo gameplay, che nonostante avrà diverse somiglianze con il primo capitolo offrirà anche novità per renderlo maggiormente vario, come promesso dagli sviluppatori.

In occasione del rilascio del trailer ufficiale, Santa Monica aveva già garantito che ci sarebbero state maggiori possibilità per scegliere l’approccio nelle battaglie, svelando oggi ulteriori dettagli.

Il titolo scelto per il sequel di Kratos e Atreus lascerebbe intendere che questa potrebbe essere la fine della saga norrena, che potremmo non rivedere in un futuro terzo capitolo.

 

In un’intervista rilasciata a IGN.com, il creative director Eric Williams ha parlando più dettagliatamente del combattimento di God of War Ragnarok, svelando anche alcuni dettagli che lo renderanno maggiormente vario.

Rispetto al primo God of War, l’intento degli sviluppatori è infatti quello di garantire una maggiore «espressività» ai giocatori, fornendo dunque maggiori opzioni per approcciare gli incontri.

Questo sarà possibile in larga parte grazie ad Atreus, che vedremo maturato rispetto al precedente capitolo e maggiormente abile nel combattimento: questo ci permetterà di utilizzare un maggior numero di combo durante la battaglia.

I nemici di Ragnarok saranno inoltre in grado di evolversi ed adattarsi alle nostre strategie, rendendo dunque necessario capire di volta in volta se far attaccare prima Atreus o Kratos: se non avessero queste capacità, il director ha ammesso che non avremmo avuto particolari problemi a distruggerle.

Una novità che è invece emersa durante il gameplay è la presenza di un piano verticale nel quale poter affrontare le creature del gioco: a differenza del primo capitolo, che offriva unicamente combattimenti «orizzontali», viene dunque offerta un ulteriore approccio ai giocatori per affrontare l’avventura.

Santa Monica Studio ha dunque ribadito la propria volontà di perfezionare ulteriormente il sistema di combattimento, che nel capitolo PS4 era già stato elogiato da pubblico e addetti ai lavori.

In attesa di scoprire maggiori dettagli su God of War Ragnarok, gli sviluppatori ci hanno già permesso di dare uno sguardo più da vicino a Thor e ai nuovi personaggi.

Curiosamente, anche in questo titolo particolarmente atteso è presente un personaggio incredibilmente alto: si tratta di Tyr, che lancia la sfida a Lady Dimitrescu di Resident Evil Village.

God of War Ragnarok non è stato però il titolo che ha catturato maggiormente l’attenzione dei fan al PlayStation Showcase: Marvel’s Spider-Man 2 si è infatti dimostrato molto più popolare.

In attesa dell’uscita di Ragnarok, potete recuperare God of War III Remastered a un prezzo speciale su Amazon.