News 2 min

I giochi PS5 non gireranno su PS4

PlayStation 5 sarà presentata la prossima settimana

Il presidente di Sony Interactive Entertainment Jim Ryan ha confermato che i giochi PS5 realizzati dai team di PlayStation Studios non gireranno su PS4.

Ryan ha spiegato a GamesIndustry International che la compagnia «crede nelle generazioni» e che pertanto ci sarà un taglio netto tra le due console nel momento in cui partirà la next-gen.

Da un punto di vista puramente economico, il fatto che Sony stia chiedendo ai suoi fan di passare alla prossima generazione senza garanzie sul costo di questo salto potrebbe causare malumori, per quanto in linea con la condotta tenuta negli anni scorsi.

Questo succederà al netto del progetto della retrocompatibilità che sta venendo portato avanti per consentire agli utenti PlayStation 5 di continuare a giocare i titoli già in loro possesso per PS4.

«Abbiamo sempre detto che crediamo nelle generazioni», ha rivelato il boss di PlayStation, puntualizzando sulla strategia completamente diversa da quella di Xbox, che lancerà titoli tripla-A come Halo Infinite sia su One che su Series X.

Ciò vuol dire che i prossimi capitoli di serie nate su PlayStation 4 come Horizon, Marvel’s Spider-Man e il riavvio di God of War proseguiranno soltanto sulla console next-gen a prescindere da quando usciranno.

sony ps5 playstation 5

«Crediamo che, quando ti scomodi per creare una console next-gen, questa dovrebbe includere feature e benefici che la precedente generazione non include», ha aggiunto. «E che, nella nostra visione, la gente dovrebbe fare giochi che possano sfruttare al massimo quelle feature».

Il presidente di SIE crede che «sia il controller DualSense, sia l’audio 3D, siano i molteplici modi in cui l’SSD può essere usato… pensiamo sia il momento di dare alla community PlayStation qualcosa di completamente nuovo, qualcosa di diverso, che possa essere goduto solo su PS5».

Il primo evento di presentazione della nuova console del produttore giapponese si terrà la prossima settimana.

Fonte: GamesIndustry International