Speciali 4 min

FIFA 23, le novità della Carriera: dalla vita da calciatore a essere Antonio Conte

Pronti a diventare Antonio Conte o Jürgen Klopp?

Spesso se ne parla meno di quanto non si parli dell’onnipresente FUT, ma la modalità Carriera di FIFA è sempre estremamente giocata e popolare. Non sorprende, allora, che EA Sports si aspetta che accada lo stesso anche con il suo imminente FIFA 23.

Nel corso della presentazione a porte chiuse che ci ha permesso di scoprire i dettagli del gioco, dove lo abbiamo testato su PS5 e abbiamo potuto apprendere i dettagli anche sul rinnovato HyperMotion 2, c’è stato spazio anche per vedere da vicino la rinnovata modalità Carriera, che introduce due cambiamenti interessanti: il primo è farvi davvero vivere (virtualmente) la vita di un calciatore dentro e fuori dal campo. Il secondo è l’arrivo dei veri allenatori da impersonare quando si sta in panchina.

Una rinfrescata alla Carriera

Al di là di un redesign dell’interfaccia, che permette di entrare in modo più intuitivo nella Carriera direttamente dal menù, FIFA 23 propone ancora la possibilità di affrontare la carriera da calciatore o da allenatore.

Durante le partite, in ogni caso, potremo vivere i momenti chiave giocabili, assumendo il controllo magari nel tentativo di una vittoria in zona Cesarini, senza dover necessariamente giocare tutti i 90′.

Le vostre glorie nella modalità Carriera possono ora essere anche celebrate con i Momenti dinamici: si tratta di sequenze dal piglio cinematografico che vengono generate dinamicamente (da cui il nome) proprio per accompagnare gli eventi della modalità Carriera che state affrontando.

L’arrivo di un giocatore dal calciomercato, ad esempio, potrà ora essere celebrato con un video apposito – ma potrebbe accadere lo stesso anche con una vendita importante. In sintesi, insomma, questo va a braccetto con il fatto che EA non abbia mai nascosto di voler rendere FIFA 23, in quanto suo ultimo FIFA, un gioco che esplori il calcio a tutto tondo, soprattutto nella sua spettacolarità.

E, a tal proposito, potreste trovare interessanti e curiosi i cambiamenti per la carriera da calciatore.

Una vita da calciatore

In alcuni aspetti – un po’ come era successo ne Il Viaggio, per chi ricorda quella modalità – la nuova Carriera da calciatore potrebbe assumere un po’ i contorni del gioco di ruolo.

L’intento di EA, ci ha spiegato il publisher, era quello di rendere merito alla fantasia degli appassionati di vivere come un calciatore, dentro e fuori dal campo. Ecco che così la Carriera avrà un sistema di personalità che definirà il carattere di un giocatore e le sue relazioni con gli altri.

Questo significa che, ad esempio, potrete decidere di fare un regalo ai vostri compagni per dimostrare il vostro affetto davanti allo spogliatoio, o magari andare a fare visita a un infortunato lungodegente per incoraggiarlo a tornare presto.

Potrete decidere come comportarvi in campo, ma anche fuori

E, ancora, potrete decidere come spendere i soldi guadagnati giocando, in una sorta di parte gestionale in cui potreste investire i vostri soldi – e vederne tornare indietro ancora di più – o concedervi lo sfizio di acquistare un’auto sportiva.

Non sappiamo ancora nel dettaglio quali sfaccettature questi acquisti potranno avere in termini di gameplay o se tutto si ridurrà a poterli sfoggiare in una vetrina virtuale. Il publisher ci ha spiegato che ci sarà la possibilità di «sbloccare nuove opportunità» e potenziare degli attributi a seconda di come gestiremo questi aspetti, ma il come rimane da vedere.

Sappiamo, però, che EA vuole puntare su un sistema di decisioni che ha peso anche dentro il campo.

Scegliere una soluzione individuale su un calcio piazzato anziché servire il compagno pronto a staccare a rete, ad esempio, avrà un effetto sul vostro rapporto con lo spogliatoio e con il suddetto compagno.

Sarà interessante scoprire controller alla mano quante di queste variabili influenzeranno effettivamente lo svolgimento della Carriera: le intenzioni di EA sono quelle di rendere «ogni partita della Carriera diversa dall’altra» e sarà necessario toccare con mano per potervi dire qualcosa di più concreto. Le intenzioni, però, sono interessanti per chi ama anche questo aspetto dell’esperienza di FIFA.

La Carriera permetterà di giocare i momenti chiave, se non volete fare tutti i 90 minuti

La carriera da allenatore

Se, invece, il vostro sogno è sedervi in panchina, un aspetto molto interessante della Carriera di FIFA 23 è la presenza di diversi manager del calcio reale. Riprodotti con le loro fattezze e in diversi casi anche con la loro gestualità, questi allenatori possono essere personalizzati e ovviamente potete assegnarli alla vostra squadra preferita, vestendo i loro panni.

Sono già state confermate le sembianze di Jürgen Klopp, Pep GuardiolaThomas Tuchel e del nostro Antonio Conte, ma EA anticipa che nel gioco finale i manager dovrebbero essere di più. Chissà che non sia presente, allora, anche qualcuno della nostra Serie A.

Nel corso della Carriera Manager sarà anche possibile contare su un nuovo analista dei trasferimenti. Questo sistema vi permetterà di avere dati sull’impatto del vostro calciomercato – come va il nuovo acquisto? Quanto siete migliorati dopo quella cessione? – in modo da poter analizzare in modo sensato tutte le vostre manovre.

Inoltre, il sistema presentatoci da EA permetterà anche di tenere d’occhio con dovizia di particolari le finanze del club, in modo da avere sempre chiaro in mente quali siano le vostre possibilità di negoziazione in sede di trattativa. Lo scopo è quello di non lasciarvi, mai più, con il dubbio che possa essere stato o meno un buon affare.

Sono presenti gli allenatori più celebri, come Conte e Guardiola

In conclusione

Era sicuramente lecito aspettarsi cambiamenti più sostanziosi alla modalità Carriera di FIFA 23, mentre quello che abbiamo visto per ora – almeno in merito a quanto succede sul campo – consta più che altro in qualche piccolo rimaneggiamento qua e là e in aggiunte che infiocchettano un prodotto rimasto perlopiù simile a se stesso.

Molti tifosi saranno felici di avere a disposizione le fattezze di allenatori celebri per la carriera da manager, ma aspettiamo il confronto con il gioco finale per farci un’idea più precisa sulle sensazioni a tu per tu con la nuova Carriera. Carina l’idea di una sfaccettatura più ruolistica per quella da calciatore, certo, ma potrebbe essere più che altro un orpello a cui si accompagna solo una rispolverata alla Carriera di FIFA 22, quindi senza i tantissimi miglioramenti sostanziali in cui i giocatori speravano.

Lo scopriremo e ve lo racconteremo, ovviamente, quando potremo testare con mano anche la Carriera, per cui vi raccomandiamo di non perderci di vista.

FIFA 23 è atteso su PC, PS4, PS5, Xbox One, Xbox Series X|S, Nintendo Switch e Google Stadia il prossimo 30 settembre. Se interessati, potete prenotarlo su Amazon.