News 1 min

E3 2020 potrebbe continuare a vivere come “esperienza online”

Diversi editori hanno già spiegato, negli ultimi minuti, di avere piani per esperienze digitali

Dopo la brutta notizia di oggi, ovvero la cancellazione dell’E3 2020, è il momento di considerare anche un aspetto potenzialmente positivo.

ESA ha infatti precisato che l’evento potrebbe comunque continuare a vivere sotto forma di “esperienza online”, che si premurerebbe di coordinare insieme ai diversi publisher membri dell’ente.

L’organizzazione sta “esplorando opzioni con i nostri membri per coordinare un’esperienza online per mostrare gli annunci e le news dell’industria a giugno 2020“.

Diversi editori hanno già spiegato, negli ultimi minuti, di avere piani per esperienze digitali, sebbene non siano state comunicate tempistiche esatte né se queste vivranno sotto l’egida dell’ESA.

I primi a fare passi in tal senso sono stati Microsoft, che ha già parlato di un evento digitale per presentare Xbox Series X e la lineup di lancio, e Ubisoft.

Warner Bros., che secondo rumor avrebbe dovuto presentare giochi di Harry Potter, Batman e Rocksteady, è invece tra quelli che non hanno ancora commentato.