News 2 min

Due esclusive avrebbero cambiato il destino di PlayStation

Sony PlayStation ha avuto inizialmente qualche difficoltà, specie in Giappone, sebbene due franchise molto forti hanno spinto la console.

La leggenda PlayStation e boss di Sony Indie Shuhei Yoshida era a Bilbao nel fine settimana per rispondere ad alcune domande prima di ricevere il BIG Conference Honorary Award.

Yoshida ha parlato dei suoi primi giorni in Sony e nella divisione Computer Entertainment messa in piedi qualche anno più tardi, oltre ad aver condiviso i suoi pensieri su PS VR2 (trovate il primo modello in offerta su Amazon).

Come riportato da Gamereactor, l’ex presidente di SIE Worldwide Studios ha poi ricordato come il primo grande risultato sia stata la leggendaria “demo del dinosauro” per la prima PlayStation, con la quale «abbiamo visitato aziende grandi e piccole per convincerle che quello che stavamo facendo era reale».

Yoshida anche ha anche reso noto che, non avendo una line-up forte, in Giappone Sony ha avuto inizialmente qualche difficoltà. Fortunatamente negli Stati Uniti e in Europa i giochi rispondevano meglio alle esigenze del pubblico e il lancio è andato molto bene, anche grazie a due franchise esclusivi in particolare.

«Le cose sono cambiate quando ero nel dipartimento delle relazioni con le terze parti e abbiamo contribuito a convincere SquareSoft. A quel tempo Square ed Enix erano società separate, e la prima aveva il franchise di Final Fantasy, mentre la seconda quello di Dragon Quest», ha spiegato Yoshida.

«Questi due RPG sono le più grandi IP in Giappone. Si parlava dietro le quinte di cose che non posso rivelare ora, ma entrambe le compagnie si impegnarono a portare i loro nuovi giochi su PlayStation. Questo ha cambiato totalmente la nostra fortuna. Finalmente avevamo i giochi necessari per il successo della console».

Il resto, come lo stesso Shuhei Yoshida può testimoniare, è storia: le due saghe sono infatti diventate di punta, sebbene in anni più recenti hanno varcato i confini di PlayStation per approdare anche su altre piattaforme.

Proprio riguardo il prossimo Final Fantasy XVI, sono da poco arrivate buone notizie circa la data di uscita, la quale potrebbe essere resa nota molto presto.

Ma non solo: presto i fan potranno in ogni caso mettere le mani anche su Crisis Core Final Fantasy VII Reunion, prequel del settimo capitolo che abbiamo provato in anteprima per voi a Londra.