News 1 min

Devil May Cry 5, su PS5 e Xbox Series X potrete sbizzarrirvi sulle performance (ma occhio al ray-tracing)

Volete il ray-tracing o non volete il ray-tracing, in Devil May Cry 5? Perché fa differenza

Sappiamo che Dante e compagni ci faranno compagnia anche su next-gen, con l’arrivo di Devil May Cry 5 Special Edition. A tal proposito, Capcom, nella persone di William Yagi-Bacon – vide presidente per il marketing e per le piattaforme digitali della compagnia giapponese – ha fatto sapere che il gioco godrà di diverse impostazioni grafiche e di performance, per consentirvi di trovare il miglior compromesso in base alle vostre priorità.

Di seguito, i dettagli svelati da Yagi-Bacon:

Con ray-tracing attivo:

  • 4K a 30 fps
  • 1080p a 60 fps

Senza ray-tracing attivo:

  • 4K a 60 fps
  • 1080p fino a 120 fps
Devil May Cry 5 Special Edition sarà disponibile su next-gen dal day-one

Se quindi, vi stavate chiedendo come gira Devil May Cry 5 Special Edition su PS5 e Xbox Series X, la risposta è che dipenderà dalle vostre priorità. Se per voi gli effetti di luce del ray-tracing sono fondamentali, sacrificherete qualcosa in termini di frame rate. Se, invece, volete farne a meno, giocherete a un minimo di 60 fps, anche in 4K, arrivando anche a 120 fps in caso vogliate abbassare la risoluzione a full HD.

Vi ricordiamo che Devil May Cry 5 Special Edition arriverà in digitale al day-one di entrambe le console, quindi lo troverete dal 10 novembre su Xbox Series X e dal 19 novembre su PlayStation 5. Oltre al gioco base, includerà anche alcune novità, come Vergil giocabile e una speciale modalità Turbo.

In futuro, è prevista anche l’uscita di una versione retail, come vi abbiamo spiegato in questa notizia.

Se volete giocare Devil May Cry 5 sull’attuale generazione, potete acquistarlo a un prezzo economico su Amazon.