Death Stranding, Kojima: potrete esplorare tutto quello che vedrete

Kojima rivela alcuni dettagli sull'open world del suo Death Stranding, in arrivo su PS4 a novembre

NEWS
A cura di Stefania Tahva Sperandio - 31 Maggio 2019 - 12:22

Non ci saranno sfondi per gli scenari, nell’open world di Death Stranding: ogni cosa che vedrete all’orizzonte, si potrà raggiungere ed esplorare, come nel caso della montagna che si vedeva di fronte a Sam nel corso del più recente trailer del gioco.

A farlo sapere è stato Hideo Kojima in persona, che sul suo profilo Twitter sta continuando a diffondere piccoli dettagli relativi al suo prossimo videogioco.

Il game designer ha spiegato che c’è un cammino che porterà a raggiungere la montagna, che consentirà al giocatore di arrivare a scalarla.

Ovviamente, da qualche parte ci saranno comunque dei confini e rimane da vedere in che modo questi ultimi saranno rappresentati.

Nel frattempo, Kojima è tornato sulla questione dei bastoni e delle corde di cui aveva discusso tempo addietro, riferendo che i primi sono gli utensili che gli uomini hanno costruito per difendersi dai pericoli, le seconde i mezzi per tenere legate vicino a sé, protette, le cose care.

In merito, Kojima ha spiegato:

Il primo attrezzo inventato dall’uomo è stato un bastone, per tenere lontani i cattivi. Il secondo è stata la corda, come detto. Nella storia dei videogiochi, potevamo solo saltare e muoverci in alto e in basso, il primo attrezzo utilizzato è stata la scala, poi la corda.

Sia la scala che la corda sono stati mostrati nel video di Death Stranding, tra gli attrezzi di cui Sam potrà servirsi per esplorare il mondo di gioco.

Death Stranding è atteso per il prossimo 8 novembre su PS4. Avete già letto la nostra analisi del trailer e la nostra riflessione su cosa rappresenti questo gioco nell’economia di Sony?




TAG: death stranding, hideo kojima