Conferenza Google alla GDC 2019: tantissimi ospiti illustri, compresa Ubisoft

Google si prepara alla sua conferenza alla GDC 2019 invitando grandi ospiti: da Ubisoft a Amy Hennig

By |15/03/2019|Categories: News|Tags: , |

Google non ha paura di alzare l’asticella dell’hype e lo sta dimostrando: il gigante di Mountain View si prepara alla sua conferenza del 19 marzo alla GDC 2019, dove ha promesso di annunciare i suoi piani che daranno forma al “futuro del gaming”. A quanto pare, in questi progetti che parlano di una console basata sullo streaming, sono coinvolti già parecchi addetti ai lavori.

Tra gli ospiti presenti allo show del gigante del web, infatti, dovremmo trovare Crystal Dynamics — autori dell’originale reboot Tomb Raider e attualmente al lavoro su Avengers per Square Enix. Non solo: si parla anche di Amy Hennig, autrice di Uncharted che di recente ha abbandonato EA dopo la chiusura di Visceral Games. Effettivamente, la designer e autrice sarà presente alla manifestazione anche per ritirare il suo Lifetime Achievement Award, quindi è altamente possibile che fissi anche altri appuntamenti durante la kermesse.

Google

Gli ospiti previsti da Google non finirebbero qui: sul suo palco saliranno anche Ubisoft, che ha collaborato anche alla beta privata di Assassin’s Creed Odyssey proprio su Project Stream di Google, e id Software, studio maestro degli sparatutto ed autore di giochi come DoomQuakeWolfenstein. Fari puntati anche su Raph Koster, autore del celeberrimo Ultima Online.

Vale anche la pena ricordare che, di recente, il gigante di Mountain View ha anche portato a casa l’assunzione di Jade Raymond, veterana dell’industria dei videogiochi presso Ubisoft ed Electronic Arts.

Sembrano esserci gli ingredienti per poter affermare che Google voglia partire subito con una marcia alta per la sua idea di gaming, che potrebbe contare sulla collaborazione di tutti questi creativi. Per saperne di più, possiamo solo metterci comodi in attesa delle 10 am PST del 19 marzo, le ore 18 italiane dello stesso giorno.

Fonte: GamePur