News 2 min

Call of Duty Vanguard è un “flop”: il peggior lancio della serie da 14 anni

I primi numeri di Call of Duty Vanguard non sono entusiasmanti.

Fin dal suo annuncio, Call of Duty Vanguard non sembrava essere riuscito a catturare particolarmente l’entusiasmo della propria community: un effetto che sta diventando sempre più evidente, soprattutto dopo che sono stati pubblicati i primi risultati di vendita.

Secondo i primi dati provenienti dal Regno Unito, sembra infatti che COD Vanguard durante la sua prima settimana di lancio abbia venduto il 40% in meno rispetto al predecessore Black Ops Cold War.

I risultati tengono conto sia delle vendite fisiche che di quelle digitali, con queste ultime che avevano comunque dimostrato un’importante crescita rispetto ai precedenti capitoli.

Il lancio non è stato poi aiutato da una polemica a sfondo religioso: in una nuova mappa era infatti possibile calpestare le pagine del Corano, provocando le comprensibili ire dei giocatori e le successive scuse degli sviluppatori.

I primi dati di vendita sono stati svelati da GamesIndustry.biz, ma i colleghi di VGC sono riusciti a rivelare un ulteriore dato che rende maggiormente l’idea dell’attuale insuccesso di Vanguard.

Sembra infatti che quello di COD Vanguard sia stato il peggior lancio della serie da 14 anni: l’unico gioco che aveva ottenuto vendite inferiori era stato Call of Duty Modern Warfare, il quarto capitolo che poi ebbe una vera e propria esplosione e rivoluzionò il modo in cui intendiamo oggi la serie e gli sparatutto in prima persona.

Rispetto al titolo che ottenne le migliori vendite al lancio di sempre, ovvero Call of Duty Black Ops, Vanguard ha venduto il 200% in meno di copie: perfino titoli tra i meno apprezzati, come Ghosts e Infinite Warfare, sono riusciti a ottenere risultati migliori.

Va comunque sottolineato che i risultati attualmente riguardano il mercato del Regno Unito, uno dei pochi a diffondere puntualmente i dati di vendita, e che comunque Vanguard ha esordito al secondo posto nelle classifiche, venendo superato solo da FIFA 22.

In ogni caso, qualcosa sembra non aver funzionato a dovere durante il periodo del lancio: forse la competizione con Battlefield 2042 e l’imminente Halo Infinite potrebbe aver spinto molti giocatori a rimandare l’acquisto dell’ultimo capitolo sparatutto di Activision.

Non andrebbe nemmeno ignorato il grande successo di Call of Duty Warzone, il capitolo free-to-play che potrebbe aver condizionato molti utenti, paradossalmente, a voler risparmiare i propri soldi al day-one.

Non resta dunque che aspettare di scoprire come si evolverà la situazione: la speranza di Activision è che naturalmente possa essere replicato quanto accaduto con Modern Warfare, sebbene ad oggi appaia molto improbabile.

Se volete scoprire pregi e difetti dell’ultimo capitolo della saga sparatutto, vi rimandiamo alla nostra dettagliata recensione di Call of Duty Vanguard.

Se siete fan della serie, su Amazon potete recuperare anche Call of Duty Black Ops Cold War a un prezzo speciale.