News 2 min

Ancora non avete preso PS5? Sappiate che Sony già pensa a PS6

Sembrerebbe che PS6 sia prevista dopo il 2027, collocandosi forse in una finestra di lancio ideale nel 2028 o 2029.

Nell’ambito della sua più recente argomentazione contro l’acquisizione di Activision Blizzard King da parte di Microsoft, che si concentra in gran parte sull’IP di Call of Duty, Sony ha fatto riferimento alla “prossima generazione di PlayStation”, ossia PS6.

PS5 è stata una delle più richieste per tutto lo scorso anno, e ogni volta che ve la segnalavamo come disponibile su Amazon andava esaurita nel giro di qualche secondo.

Molti potrebbero ritenere prematuro parlare di PlayStation 6, dato che PS5 ha appena compiuto due anni, ma il punto è che anche aziende come Sony devono avere una visione a lungo termine.

Come riportato anche da Game Rant, riferendosi all’offerta di Microsoft di mantenere Call of Duty sulle console PlayStation fino al 2027, Sony sostiene che al momento del lancio della prossima console PlayStation di nuova generazione avrebbe perso COD e la sua competitività nel settore sarebbe gravemente degradata.

In particolare, in base al contesto, sembrerebbe che PlayStation 6 sia prevista dopo il 2027, collocandosi forse in una finestra di lancio ideale nel 2028 o 2029.

Va notato che, in generale, il periodo di vita di una console è di circa 7 anni, sebbene molti ipotizzano che l’attuale generazione di console durerà più a lungo.

Ciò è dovuto all’impatto della pandemia sull’industria e al fatto che questa generazione è stata più “lenta” nel produrre giochi che sfruttano al meglio il suo hardware.

Ad esempio, molti giocatori considerano che Ratchet and Clank Rift Apart sia l’unico vero gioco next-gen finora realizzato.

Persino un’azienda importante come Sony non può fare piani concreti fino al 2027 o oltre, anche se parlando di una visione a lungo termine. Per il momento, ai fan non resta di vedere come evolverà la situazione (e magari godersi l’attuale generazione, che male non è).

A tal proposito, sembra proprio che l’era dei bagarini interessati a PS5 stia finalmente per volgere alla fine, che troppo male non è.

Ma non solo: giusto qualche ora fa Sony aveva attaccato duramente Xbox, con parole che raramente abbiamo sentito da parte di un colosso dell’industria.