News 1 min

Anche Xbox aumenterà i prezzi dei giochi dal 2023, è ufficiale

Microsoft ha annunciato un aumento di prezzi per quanto riguarda Xbox, con i videogiochi che andranno a costare molto di più.

Xbox si sta preparando ad unirsi ad altri publisher nell’aumentare i prezzi dei suoi nuovi principali titoli first-party, con una conferma ufficiale.

Gli stessi che, per inciso, finiranno in ogni caso all’interno di Xbox Game Pass dal lancio, il servizio in abbonamento a cui potete abbonarvi tramite Amazon.

Già l’anno scorso alcuni publisher avevano deciso di aumentare i prezzi dei propri videogiochi, e per fortuna le prime rilevazioni non sembravano aver danneggiato le vendite.

Tra questi c’è anche Sony, che ha alzato i prezzi dei titoli first party anche all’insaputa degli stessi sviluppatori, come quelli di Returnal.

Xbox si sta preparando ad unirsi ai publisher di cui sopra nell’aumentare i prezzi dei suoi nuovi principali titoli first party, che costeranno da $60 a $70.

A partire dal 2023, i giochi realizzati per Xbox Series X|S, tra cui Forza Motorsport, Redfall e Starfield, costeranno $69,99 al momento del lancio. Sebbene Xbox abbia fatto notare che i prezzi regionali potrebbero differire, non ha ancora fornito dettagli specifici per altri paesi.

«Questo prezzo riflette il contenuto, le dimensioni e la complessità tecnica di questi titoli», ha detto a IGN un portavoce di Microsoft, confermando ulteriormente che tutti questi titoli saranno presenti al lancio su Xbox Game Pass.

L’aumento dei prezzi arriva sì a sorpresa, ma tempo fa molti analisti avevano ipotizzato che Xbox non avrebbe potuto mantenere questi prezzi per sempre.

Per ora le console sembrano al sicuro, quindi, anche se il fatto che le vendite di PS5 non sono state intaccate dall’aumento del prezzo potrebbe portare Microsoft a considerare un aumento.

Tuttavia Xbox Series X rimarrà difficilmente acquistabile anche nel prossimo futuro, come ha specificato Phil Spencer di recente in una dichiarazione.

E pensare che, qualche settimana fa, Xbox Series S invece era arrivata addirittura a costare meno di una Nintendo Switch.