News 2 min

L’aumento dei prezzi non ha danneggiato le vendite dei videogiochi

I dati di vendita confermano che gli utenti non hanno penalizzato l'aumento dei prezzi

L’aumento dei prezzi tanto dibattuto in avvio di next-gen non ha, per ora, dato segnali di danneggiamento delle vendite dei videogiochi.

A confermarlo sono i dati di vendita di NBA 2K21, il primo titolo ad annunciare che sarebbe passato dai tradizionali 70 euro al nuovo pricing degli 80 euro su PS5 e Xbox Series X|S.

NBA 2K21 ha venduto ben 8 milioni di copie alla fine di dicembre 2020, con 3 milioni di copie piazzate nell’ultimo trimestre (ottobre, novembre – mese del debutto della generazione – e dicembre).

Take-Two Interactive, proprietaria dello sviluppatore Visual Concepts, ha confermato che questi dati non sono una particolare sorpresa nella sua visione – i vertici del publisher avevano sempre affermato di non aspettarsi una flessione come conseguenza dell’aumento.

«In termini di prezzo finale per NBA 2K21, penso che abbia funzionato molto bene come previsto», ha spiegato il CEO Strauss Zelnick.

«E, come previsto, è in un’offerta premium al livello più alto possibile, il titolo è stato costruito da zero per la next-gen, quindi è il primo titolo qui che è stato creato in quel mondo.

E l’accettazione dei consumatori è stata nient’altro che straordinaria, il titolo ha venduto 8 milioni di unità».

Take-Two si riserva comunque di fare le proprie valutazioni sul prezzo dei suoi prossimi giochi per le console next-gen.

«Non abbiamo parlato del pricing di altri titoli. Quindi sarebbe prematuro discuterne, ne parleremo su una base titolo-per-titolo andando avanti».

Resta insomma da definire la situazione di altri prodotti dell’editore americano, come la nuova edizione di GTA V in arrivo per PS5 e Xbox Series X|S in estate, dopo una corsa lunga 140 milioni di copie.

Tra i publisher che avevano subito abbracciato l’idea di un aumento diretto troviamo anche Sony, con la sua lineup first-party ora prezzata al day one 80 euro.

Microsoft ha spiegato dal canto suo che se ne riparlerà a tempo debito, per cui la discussione in tal senso è soltanto rinviata.

A proposito di next-gen, avete già aggiunto ai vostri osservati la pagina di PS5 su Amazon, in modo da sapere tempestivamente appena sarà disponibile?