Allarme WhatsApp: i server rischiano di ‘fondersi’

L'emergenza coronavirus tocca anche i sistemi di messaggistica.

A cura di Marcello Paolillo - 23 Marzo 2020 - 20:11

Come saprete bene, la pandemia di coronavirus sta mettendo sotto stress le linee internet di tutto il mondo, tanto che sia Netflix che YouTube (e non solo) hanno deciso di ridurre il bitrate per non sovraccaricare la rete.

Ora, a preoccuparsi della situazione è anche Mark Zuckerberg, il quale ha dichiarato che i server della compagnia Facebook rischiano addirittura di “fondersi”.

Allarme WhatsApp: i server rischiano di ‘fondersi’

Durante una press call, Zuckerberg ha infatti espresso il timore verso le possibili conseguenze del coronavirus, visto che l’epidemia sta facendo registrare volumi di utilizzo mai visti in precedenza su Messenger e WhatsApp.

Il problema sarebbe nel carico eccessivo di chiamate vocali e videochiamate, cosa questa che starebbe mettendo sotto sforzo i server del colosso americano. Il traffico degli ultimi giorni è infatti raddoppiato, ben oltre il picco massimo annuale. Nel caso in cui l’allarme sanitario non dovesse rientrare in tempi brevi, il rischio che i server vadano completamente offline potrebbe rivelarsi concreto.

Ad oggi non ci troviamo ancora di fronte a una massiccia epidemia nella maggior parte dei paesi del mondo. Se ciò accadrà, allora dovremo davvero assicurarci di esserne all’altezza dal punto di vista delle infrastrutture.

Non ci resta che incrociare le dita, sperando che l’emergenza rientri.

Fonte: Mashable




TAG: coronavirus, whatsapp