News 2 min

A Plague Tale Requiem, perché solo su next-gen? Arriva la risposta

Asobo Studio parla del sequel delle avventure di Amicia e Hugo, in uscita a ottobre.

A Plague Tale Requiem è il sequel dell’acclamato A Plague Tale Innocence, titolo previsto solo ed esclusivamente su piattaforme di nuova generazione.

Il primo capitolo (che trovate su Amazon a prezzo davvero basso) ha dimostrato di saper mettere in scena una storia davvero molto intensa, cosa che ci aspettiamo accada anche nel seguito.

Dopo che il gioco ha avuto modo di mostrarsi in occasione dell’Xbox + Bethesda Showcase, arrivano ora dettagli altrettanto interessanti sul gioco in questione.

Considerando poi che la data di uscita ufficiale non è neppure così lontana, è più che giusto che gli sviluppatori rivelino tutto ciò che è necessario sapere sul titolo.

Come riportato anche da Wccftech, gli sviluppatori di Asobo Studio sono stati intervistati nell’ultimo numero della rivista EDGE per discutere alcune delle caratteristiche del gioco.

Il director del gioco Kevin Choteau ha parlato dei vantaggi di abbandonare le vecchie piattaforme come PlayStation 4 e Xbox One a favore delle console di attuale generazione.

«Siamo partiti dalle basi per ricostruire il nostro gameplay, la nostra IA e i nostri effetti visivi. In Innocence, alcune parti potevano sembrare un po’ un set teatrale a causa di limitazioni tecniche. Per Requiem, siamo stati in grado di spingere l’orizzonte molto più lontano», ha spiegato Choteau.

E ancora, «Questo ci permette di considerare sequenze che prima erano impossibili, come inseguimenti con centinaia di migliaia di ratti, o location che si evolvono dinamicamente in base alla storia e agli eventi.»

Ma non solo: i ratti sono stati potenziati in A Plague Tale: Requiem: «i ratti si evolvono in seguito alla malattia di Hugo. Ora sono in grado di arrampicarsi e sono molto più efficienti nel catturare le loro prede sfruttando l’ambiente.»

«Hugo è ancora giovane e vulnerabile. Ha il potere di controllare i ratti, il che lo rende uno strumento di gioco estremamente efficace contro le minacce nella maggior parte delle situazioni, ma può diventare pericoloso se perde il controllo

Restando in tema, di recente abbiamo scoperto che A Plague Tale Requiem diventerà anche una serie TVecco tutti i dettagli dello show in produzione.

Ma non solo: se volete sapere tutto – ma proprio tutto – sul ritorno di Amicia e Hugo non dovete fare altro che cliccare a questo indirizzo.