Recensione 5 min

Yu-Gi-Oh! Master Duel | Recensione – It’s time to duel!

L'adattamento definitivo del TCG è qui.

Quest’anno ricorre il ventesimo anniversario dal lancio mondiale di Yu-Gi-Oh!, avvenuto nel 2002 (il manga originale, invece, risale al 1999 in Giappone). Konami ha deciso di fare le cose in grande per questo anniversario: dopo il lancio di Dawn of the Battle Royale!!, che abbiamo recensito per voi su queste pagine, sono in arrivo altri due titoli, Master Duel e Cross Duel. Proprio di Master Duel torniamo a parlarvi oggi, dopo avervelo presentato nella nostra anteprima.

Yu-Gi-Oh! Master Duel

Piattaforma:
MOBILE, PC, PS4, PS5, SWITCH, XONE, XSX
Genere:
gioco-di-carte
Data di uscita:
19 Gennaio 2022
Sviluppatore:
Konami
Distributore:
Konami

Si tratta di un titolo estremamente ambizioso, che aspira ad essere la conversione definitiva nel mondo videoludico dello storico TCG. A testimoniarlo un lancio imponente, avvenuto in contemporanea su qualsiasi piattaforma (PlayStation 4, PlayStation 5, Xbox One, Xbox Series X|S, Nintendo Switch e PC, con una versione iOS e Android in arrivo a breve su mobile), oltretutto in forma completamente gratuita.

Dopo aver passato diverse ore in compagnia del gioco, siamo pronti a darvi il nostro verdetto, ma prima di leggere vi conviene già avviare il download: è decisamente tempo di duellare.

 

Ogni carta ha la sua storia

Rispetto ad altri adattamenti visti in passato, Master Duel è abbastanza diretto: la sua ambizione è quello di offrire ai fan una perfetta conversione del TCG che tutti conoscono e amano, senza andarlo ad allungare con altri elementi di gameplay che poco c’entrano col cuore della serie (come invece è stat fatto in diversi altri casi).

Questo però non significa che non sia presente una campagna per giocatore singolo, anzi. Gli sviluppatori hanno optato per una scelta inedita in questo senso: anziché adattare una o più storie provenienti dagli innumerevoli adattamenti anime della serie, in Master Duel andremo ad esplorare la storia che sta dietro ad alcune delle carte del TCG.

Scegliendo la campagna per giocatore singolo, infatti, avremo accesso a due campagne (altre si sbloccheranno via via), che ci spiegheranno rispettivamente la storia dei Monarchi e quella dei Signori Elementali. Se siete giocatori esperti di Yu-Gi-Oh! capirete di cosa stiamo parlando, se invece siete dei novizi sarà una buona occasione per scoprire queste carte storiche.

La campagna per giocatore singolo ci racconterà la storia di alcune carte.

La storia ci viene raccontata attraverso alcune schermate fisse, accompagnate da diverse righe di spiegazione. Un approccio piuttosto basilare alla narrazione, senza troppi fronzoli, ma che riesce nel tentativo di dare un maggiore spessore alla storia di queste carte, pur lasciando molto al mistero e all’immaginazione dei giocatori.

Dobbiamo dire di aver apprezzato molto questa scelta, se non altro per la sua originalità nel contesto della serie; dopo aver impersonato innumerevoli volte  i panni di Yugi, Jayden, Yusei e di tutti gli altri protagonisti delle varie serie anime (come nell’ultimo Legacy of the Duelist: Link Evolution), andare ad approfondire la lore del TCG è stata una ventata d’aria fresca.

Al momento della stesura di questo articolo gli scenari disponibili sono 13, ma l’intenzione di Konami sembra essere quella di supportare Master Duel per lungo tempo, dunque non ci stupirebbe vedere altri scenari aggiunti con i prossimi aggiornamenti.

Nonostante i filmati siano piuttosto basilari, fortunatamente è stata riposta una maggiore cura nella realizzazione tecnica dei duelli. Finalmente, dopo anni in cui Konami si era dimostrata fin troppo pigra sotto questo riguardo, le partite sono animate come si deve, con dei campi di battaglia ricchi di dettagli da scoprire e delle animazioni coinvolgenti che accompagnano ogni mossa pur senza intralciare il ritmo della partita. Tutto scorre liscio e senza intoppi, sia su PlayStation 5 che su Nintendo Switch, le due versioni che abbiamo testato nel corso di questa prova.

Ottimo anche il comparto sonoro: le musiche di accompagnamento della campagna per giocatore singolo hanno una venatura epica che ben si sposa con l’atmosfera mitologica delle storie che vengono raccontate. Dopo diversi episodi in cui il comparto estetico era stato lasciato in secondo piano, siamo contenti di vedere come Konami stavolta abbia deciso di cambiare registro: speriamo che questo diventi il nuovo standard per la serie, a partire dal prossimo Cross Duel.

La presentazione estetica ha compiuto un grande balzo in avanti.

Duelli in tutto il mondo

Come abbiamo già detto, Master Duel è un gioco abbastanza diretto: dal menù principale potremo accedere alla campagna per giocatore singolo, alle partite in multiplayer, alla personalizzazione di deck e accessori e, infine, allo shop del gioco, dove potremo acquistare nuove bustine e nuovi mazzi. Niente di più e niente di meno, ma sono tutti gli ingredienti necessari per dare perfettamente vita al TCG sui nostri schermi.

Non intendiamo spendere parole sulle regole del gioco. Sarebbe una questione troppo complessa da affrontare in questa sede, dunque daremo per scontato che conosciate il TCG. La campagna per giocatore singolo, in ogni caso, vi permetterà di prendere mano con le meccaniche del gioco.

Troverete infatti una sezione apposita che vi guiderà passo passo nel mondo di Yu-Gi-Oh! permettendovi di allenarvi e di prendere confidenza con le tipologie di carte e di mazzi presenti.

I vari scenari disponibili, inoltre, con il pretesto di raccontarvi la storia di certe carte vi insegneranno ad utilizzare i mazzi corrispondenti: soprattutto per i novizi, questo passaggio può essere fondamentale perché aiuta a capire come giocare bene, che è una cosa molto diversa dal capire semplicemente come giocare.

Anche per i giocatori più navigati, comunque, passare del tempo nelle partite per giocatore singolo può essere una buona idea: vi consentirà infatti di ottenere gemme (la valuta principale del gioco) ed altre ricompense, come carte e mazzi. Prima di fiondarvi nelle partite online, dunque, farete bene ad arricchire il vostro set di carte, in modo da poter avere un mazzo competitivo prima di affrontare giocatori da tutto il mondo.

Ovviamente, è possibile acquistare nuove carte nello shop, anche utilizzando denaro reale: possono essere acquistate sia singole bustine, dal contenuto randomizzato, che interi structure deck, il cui contenuto è invece già visibile dal principio e che permettono di duellare in modo semi-competitivo immediatamente. Come vi dicevamo, è possibile ottenere gemme semplicemente giocando e completando missioni, sia relative alla campagna per giocatore singolo che relative al multigiocatore; non sarete dunque obbligati a sborsare denaro per potere avere nuove carte, ma il processo sarà ovviamente più lento.

Trovare un equilibrio con le mictrotransazioni non è mai facile; fortunatamente, Konami è forte di anni di esperienza con il titolo mobile Duel Links, che le hanno permesso di trovare fin da subito un buon equilibrio anche in questo Master Duel. Non temete dunque di perdere soltanto perché non avete sborsato un euro sul titolo: è tranquillamente possibile farsi un mazzo competitivo anche senza spendere soldi, basta solo un po’ di pazienza e una certa mira negli acquisti da fare.

Nel gioco sono già disponibili oltre 10.000 carte.

Come ormai solito, sono disponibili anche degli ornamenti da acquistare per personalizzare il proprio set-up: possiamo scegliere le bustine da utilizzare per le nostre carte, il nostro campo da gioco, la nostra icona giocatore e così via.

Passando al cuore del gioco, cioè il multigiocatore, esso si divide sostanzialmente in tre sezioni: partite casuali, classificate ed eventi. Al momento non sono ancora disponibili eventi, dunque non sappiamo cosa Konami abbia in serbo esattamente; tuttavia, possiamo utilizzare di nuovo Duel Links come riferimento e pensare a tornei di diverso tipo, anche su scala mondiale.

Per quanto riguarda le partite casuali, è possibile creare o partecipare ad una lobby insieme ad altri giocatori, e si può anche scegliere di assistere ai duelli: si tratta di una buona palestra per imparare e per prendere confidenza con l’attuale metagame.

Le partite classificate, invece, consentono di salire (o scendere!) di rango, partendo dal bronzo fino ad arrivare all’agognato platino. Ogni partira ci darà delle ricompense, soprattutto (ovviamente) in caso di vittoria.

Ed è in tutto questo che si racchiude Yu-Gi-Oh! Master Duel. Può apparire un titolo scarno rispetto ad altri episodi della serie, anche rispetto al titolo mobile Duel Links. E per certi versi è vero, ma bisogna considerare che l’intento, in questo caso, è completamente diverso. Quello che Konami vuole fare è proporre una perfetta trasposizione del TCG, punto. Niente di più e niente di meno.

Pertanto, per quanto il lavoro svolto sotto il profilo tecnico sia molto apprezzabile, così come possiamo apprezzare l’enorme quantiativo di carte rese disponibili fin dal lancio, il successo del gioco dipenderà in buona parte dal supporto post-lancio.

Il gioco verrà aggiornato costantemente? Avremo nuovi scenari per giocatore singolo? Le novità del TCG verranno pedissequamente implementate anche qui? Ci saranno tornei ufficiali organizzati utilizzando Master Duel come metodo di gioco?

Insomma, molto rimane ancora da scoprire, ma per adesso possiamo dire che si tratta di un download praticamente obbligato per ogni appassionato del TCG, anche in ragione del suo essere free-to-play. E la convinzione con cui Konami sta puntando sul titolo, insieme al buon lavoro fatto su Duel Links, ci fa essere più che ottimisti sul suo futuro.

Versione recensita: PS5

Se siete appassionati del TCG di Yu-Gi-Oh!, vi segnaliamo questo imperdibile cofanetto da collezione.

8,5

Yu-Gi-Oh! Master Duel

Piattaforme: mobile, pc, ps4, ps5, switch, xone, xsx
Yu-Gi-Oh! Master Duel è un gioco senza troppi fronzoli, che ha un solo obiettivo, semplice quanto ambizioso: essere la perfetta trasposizione videoludica dello storico TCG. Dopo averlo testato a fondo, possiamo dire che il gioco ha tutte le carte in regola (non è una battuta, ndr) per esserlo, grazie anche ad una buona realizzazione tecnica ed allo strabiliante numero di carte presenti. Molto dipenderà dal supporto post-lancio, ma le intenzione di Konami fanno ben sperare. Che aspettate a scaricarlo? It's time to duel!

Pro

  • Buona realizzazione tecnica
  • Tantissime carte
  • Perfetto per novizi e veterani

Contro

  • La mancanza di opzioni potrebbe far storcere il naso a chi cerca un gioco più corposo
8,5