Westworld e la causa tra Warner e Bethesda: accordo amichevole tra le parti

NEWS
A cura di Stefania Tahva Sperandio - 4 Gennaio 2019 - 15:28

Tutto è bene quel che finisce bene. O, per i più cinici, non c’è disaccordo che la giusta cifra non possa risolvere pacificamente. Sembrerebbe essersi risolta secondo uno di questi due concetti la diatriba legale che qualche mese fa era esplosa tra Warner Bros.Bethesda (e il gigante ZeniMax Media alle sue spalle), in merito al videogioco della serie Westworld.

Il titolo, ispirato alla produzione televisiva, aveva qualche somiglianza con Fallout Shelter nelle scelte artistiche e gestionali e, considerando che era stato realizzato dallo stesso team, Bethesda è partita all’attacco per il presunto plagio. Secondo la compagnia, addirittura alcune parti di codice erano rimaste invariate nel passaggio da Fallout Shelter a Westworld – bug compresi – ma Warner Bros. non c’è stata ed ha replicato alle accuse rispedendole al mittente.

westworld

La discussione si è spostata subito in tribunale e, a quanto apprendiamo, ha trovato la sua conclusione: le due parti coinvolte hanno infatti trovato un accordo amichevole che ha posto fine al contendere, di cui per il momento non ci è dato conoscere i dettagli.

Siete tra i giocatori di Westworld, che è disponibile su piattaforme mobile? Come giudicate la somiglianza con Fallout Shelter?

Fonte: Polygon




TAG: westworld gioco