Vogt-Roberts: per il film non devo dimenticare l’importanza dei primi due Metal Gear

A cura di Stefania Tahva Sperandio - 6 Agosto 2018 - 0:00

Jordan Vogt-Roberts, regista che si sta occupando del film di Metal Gear Solid, ha lasciato intendere, in passato, che la pellicola non si concentrerà su un singolo episodio della saga, ma proverà a raccontare a modo suo, rimanendo fedele alle sue atmosfere, l’intera epopea della serie firmata da Hideo Kojima.A confermarlo c’è anche un recente tweet del regista, che continua a pubblicare concept art inediti in omaggio ai trentuno anni di Metal Gear.Qui, scrive: «molte persone mi stanno chiedendo se sto facendo l’adattamento di un gioco specifico, di solito danno per scontato che si tratti di Metal Gear Solid o Metal Gear Solid 3. Io penso che i giochi originali per MSX siano ugualmente cruciali per comprendere la lore, quindi ho voluto fare un po’ di esperimenti visuali.» Segue un concept art in cui la scena della tortura di Solid Snake nel primo Metal Gear Solid vede sovrapporsi la figura di Big Boss, mentre Sniper Wolf è sullo sfondo (il che è incompatibile con l’età dei personaggi, considerando anche che Big Boss viene rappresentato ancora abbastanza giovane rispetto ai tempi di Shadow Moses). Dobbiamo aspettarci, a questo punto, qualche time paradox per il film? Attendiamo di scoprirlo!




TAG: metal gear solid film