News 2 min

Ubisoft lo ha fatto davvero: tutto pronto per farvi comprare e vendere NFT nei suoi giochi

Qualcuno lo aveva predetto e Ubisoft ci sta già scommettendo: arriva Ubisoft Quartz, che vi permette di avere NFT nei giochi della compagnia.

Era di qualche giorno fa la notizia di una Ubisoft estremamente interessata a lanciarsi, con i suoi videogiochi, nel mondo delle NFT. La compagnia aveva approfondito l’idea di proporre dei videogiochi play-to-earn, in cui l’esperienza di gioco venisse ripagata dall’ottenimento di beni digitali.

Una filosofia che, secondo il CEO Yves Guillemot, permetterebbe di creare delle economie digitali a partire proprio dai videogame, e che «farà crescere notevolmente l’industria».

La convinzione di Ubisoft in queste parole è confermata dal fatto che sia tutto pronto per il lancio di Ubisoft Quartz, la piattaforma per «NTF giocabili ed energy-efficient nei giochi AAA» recita la descrizione ufficiale, citata dai colleghi di VGC.

Il primo gioco a introdurre gli NTF sarà Tom Clancy’s Ghost Recon Breakpoint nella sua versione PC, che accoglierà la feature in beta. I giocatori potranno ottenere dei “Digit”: si tratta di veicoli in-game, armi ed equipaggiamenti unici, che saranno resi disponibili in edizioni limitate e in numero prestabilito.

Ubisoft Quartz debutta il 9 dicembre anche in Italia

Questi oggetti saranno quindi di proprietà del solo giocatore che li otterrà, in tutto il mondo, e porteranno con sé un loro valore economico specifico.

«I Digit sono un nuovo modo di vivere gli oggetti cosmetici» ha spiegato Ubisoft. «Combinano il divertimento dato dal giocare con asset di qualità AAA al brivido di possedere degli NTF che rappresentano dei pezzi unici e da collezione dei mondi di gioco di Ubisoft».

Ognuno di questi oggetti sarà dotato di un suo codice seriale specifico, proprio come un pezzo da collezione, con tanto di certificato di proprietà. Chi lo volesse, potrà anche decidere di venderlo su piattaforme third-party, anche fuori dal mondo Ubisoft.

Secondo Ubisoft, questa possibilità di acquisire e vendere beni monetizzabili può rendere i giocatori parte dell’economia dei titoli che poi acquistano. Nelle parole di Nicolas Pouard, vice presidente di Strategic Innovation Lab di Ubisoft:

«I nostri sforzi a lungo termine ci hanno portato a capire come un approccio decentralizzato al blockchain possa genuinamente rendere i giocatori azionisti dei nostri giochi, in un modo che è anche sostenibile per la nostra industria – rimettendo tra le loro mani il valore che generano con il tempo che passano all’interno dei giochi, gli oggetti che comprano o i contenuti che creano online».

La beta del debutto di Ubisoft Quartz – prevista anche per l’Italia – prenderà il via il 9 dicembre alle ore 18.00. I Paesi coinvolti saranno USA, Canada, Spagna, Francia, Germania, Belgio, Australia, Brasile e Italia.

 

I primi drop di Digit in Breakpoint sono invece attesi per il 9 dicembre, il 12 dicembre e il 15 dicembre. Ne seguiranno di ulteriori nel corso del 2022.

Non ci resta che vedere come la novità sarà accolta dai giocatori di Ghost Recon Breakpoint e se (e come) seguiranno altri publisher che si erano detti interessati all’introduzione degli NFT all’interno del mondo dei videogame.

Se siete a caccia di qualcosa di un po’ di tradizionale da giocare a firma Ubisoft, che ne dite di Immortals Fenyx Rising?