The Last Of Us Part II, l’AI reagirà in modo più intelligente rispetto al primo capitolo

Il Co-Direttore ci illustra un miglioramento importante rispetto al passato

NEWS
A cura di Antonello Buzzi - 3 Giugno 2020 - 10:36

Mancano ormai poco più di due settimane al debutto dell’attesissimo The Last Of Us – Part II, secondo capitolo della celeberrima serie in uscita il prossimo 19 giugno in esclusiva Sony Playstation 4.

Sicuramente il titolo targato Naughty Dog è uno dei prodotti più attesi di questo 2020 videoludico, insieme ad altri AAA come Cyberpunk 2077 di CD Projekt RED, e ci catapulterà in un mondo violento e brutale nel quale troveremo nuovamente combattere i personaggi di Joel ed Ellie per la loro sopravvivenza.

The Last Of Us Part II, l’AI reagirà in modo più intelligente rispetto al primo capitolo

Il co-direttore Anthony Newman è stato recentemente intervistato da Ungeek, parlando della nuova e migliorata AI implementata nel gioco. Particolarmente importante è il nuovo modo con cui i nemici si approcceranno agli attacchi stealth. Infatti l’intelligenza artificiale ha ora uno “stato intermedio” che metterà costantemente in guardia gli avversari quando vedranno cadere uno dei loro alleati dopo essere stati colpiti da un attacco furtivo da lontano. Da un certo punto di vista, questo aiuterà Ellie, dato che non tutti sapranno immediatamente dove si trova, ma renderà i nemici nelle vicinanze più attenti e tesi.

In The Last Of Us – Part II abbiamo introdotto questo stato intermedio che consente ai nemici di restare in allerta nel caso vedano uno dei loro compagni, ad esempio, essere colpito da una freccia di fronte a loro. Ovviamente non sapranno da dove provenga, ma questa consapevolezza li porterà ad adottare comportamenti più cauti ed esplorare con maggiore attenzione l’ambiente circostante.

Nel primo The Last Of Us, invece, se avessimo ucciso un nemico con un’arma silenziosa davanti ad un altro tutti gli avversari avrebbero saputo immediatamente la nostra posizione. Questo succedeva perché erano stati implementati solo due stati, quindi i nemici o conoscevano il nostro nascondiglio o ne erano completamente all’oscuro.

Per saperne di più sul titolo vi consigliamo di leggere la nostra anteprima nel quale Domenicò Musicò offre il resoconto delle prime due ore di gioco.

Fonte: Gaming Bolt




TAG: naughty dog, sony, the last of us part ii