News 2 min

The Callisto Protocol, l’erede di Dead Space è cross-gen: svelate tante novità e screenshot

Confermata la cross-gen per The Callisto Protocol: svelati diversi nuovi screenshot e feature di gameplay.

The Callisto Protocol è indubbiamente uno dei titoli horror più attesi dai fan del genere, sul quale sono appena arrivate molte interessanti novità grazie all’ultimo numero digitale di Game Informer.

Sviluppato da Glen Schofield, già autore dell’apprezzatissimo Dead Space (potete recuperarlo grazie all’abbonamento Xbox Game Pass Ultimate, acquistabile comodamente su Amazon) il nuovo progetto horror di Striking Distance Studios promette di essere un vero e proprio erede di quella che si rivelò una delle più grandi sorprese videoludiche.

Dopo un lunghissimo silenzio, gli sviluppatori hanno mantenuto la promessa di svelare nuove informazioni a partire da questa settimana, a partire da una conferma molto importante: The Callisto Protocol sarà ufficialmente un gioco cross-gen.

Significa dunque che l’atteso horror non sarà un gioco disponibile esclusivamente su PS5, Xbox Series X e PC, ma sarà giocabile anche su Xbox One e PS4: considerando che gli sviluppatori in passato avevano promesso una grafica spaventosamente realistica, la notizia potrebbe deludere i puristi della next-gen, facendo però felice chi è ancora in possesso di una delle precedenti console.

In ogni caso, quanto viene riportato nell’ultimo numero di Game Informer (via GamingBolt), il lancio del titolo non avrebbe subito alcun rinvio: The Callisto Protocol sarebbe ancora in programma per il 2022. Non è stata svelata una finestra più precisa, ma a questo punto è possibile aspettarsi una release vicina alla fine dell’anno.

Sono inoltre stati pubblicati diversi screenshot che mostrano più nel dettaglio i nemici, le ambientazioni e anche scene di gameplay: potete osservarli nel dettaglio qui di seguito.

I nemici di The Callisto Protocol si chiamerebbero «Biophages» e stando a una delle nuove immagini disponibili sembrerebbero essere stati creati in laboratorio, anche se siamo in attesa di ulteriori dettagli o conferme riguardo le loro origini.

È stato però svelato che saranno presenti gameplay con combattimento sia in mischia che con armi a distanza, oltre alla possibilità di utilizzare delle abilità uniche chiamate «GRP».

Queste speciali skill permetteranno ai giocatori di attivare speciali mosse per avere la meglio contro i temibili mostri, ad esempio attirando verso di sé determinati oggetti: una feature che ricorda dunque molto da vicino quanto già apprezzato in Dead Space.

A questo punto non resta che attendere di scoprirne di più su questa affascinante — e inquietante — produzione: dato che il lancio sarebbe ancora previsto per il 2022, è infatti plausibile attendersi ulteriori novità a breve, magari con una possibile data di lancio.

Sicuramente gli sviluppatori non hanno mai nascosto di nutrire molta ambizione per questa nuova IP, e non solo da un punto di vista videoludico: ricordiamo infatti che è stata annunciata una partnership con gli autori di The Walking Dead per potersi espandere il più possibile.