Starfield: Creation Engine causa problemi tecnici nell’esplorazione spaziale?

"Todd Howard sembra essere molto più assente nella creazione di Starfield, dal momento che adesso deve supervisionare più progetti alla volta"

News
A cura di Paolo Sirio - 23 Novembre 2019 - 10:09

In passato abbiamo parlato di presunti problemi tecnici incorsi nella realizzazione di Starfield, la prima nuova IP di Bethesda Game Studios in oltre venti anni.

Sfortunatamente, un nuovo rumor ha gettato ulteriore benzina sul fuoco innescato da quelle precedenti voci di corridoio, dipingendo un quadro abbastanza negativo sullo stato dei lavori.

Secondo questa indiscrezione, a causa dell’insoddisfazione per la resa iniziale di Fallout 76, “Todd Howard sembra essere molto più assente nella creazione di Starfield, dal momento che adesso deve supervisionare più progetti alla volta: Blades, 76, Starfield…”.

starfield

Da un punto di vista tecnico, il Creation Engine, motore grafico storico di Bethesda, e in particolare il suo “sistema di caricamento a celle” starebbe causando “cali di frame rate significativi quando provano ad incorporare veicoli che si muovano velocemente”.

La questione è tutt’altro che secondaria, giacché “un punto chiave di questo gioco dovrebbe essere il volo spaziale in qualche forma, quindi le cose non hanno un buon aspetto in questo momento”.

Infine, parrebbe anche che le diverse location lungo le quali sono sparsi i differenti Bethesda Game Studios non stiano aiutando “la coesione generale del team”.

Starfield è stato assente all’ultimo E3 dopo la presentazione avvenuta all’edizione 2018 con un breve teaser in computer grafica.

Fonte




TAG: starfield