SSD su PS5 e Xbox Scarlett più importanti di quanto vi rendiate conto

Uno sviluppatore commenta l'inclusione dei supporti SSD sulle console next-gen senza nascondere il suo entusiasmo

NEWS
A cura di Stefania Tahva Sperandio - 9 Settembre 2019 - 12:30

Il fatto che PS5Xbox Scarlett puntino entrambe su un supporto di memorizzazione SSD, anziché sui più tradizionali hard disk, farà profondamente la differenza. A ribadirlo è stato Tim Ash di BoxFrog Games, team autore di Lost Wing, che nel corso di un’intervista concessa ai colleghi del sito GamingBolt ha parlato anche delle sue aspettative sulla next-gen.

In merito alla questione degli SSD, in riferimento al suo gioco, Ash ha spiegato:

Lost Wing ha un sacco di respawning – o, almeno, lo ha quando ci gioco io… Pertanto, ha molte fasi in cui deve caricare di nuovo. Per fortuna, siamo stati molto attenti ai tempi di caricamento dopo il primo caricamento iniziale. Ma l’avvento di SSD ad alte performance su PlayStation 5 sarà una questione più grande, per quanto concerne performance in generale e coinvolgimento, di quanto molte delle persone si siano rese conto.

SSD su PS5 e Xbox Scarlett più importanti di quanto vi rendiate conto

Il parere di Ash è solo l’ultimo, in ordine di tempo, tra gli sviluppatori felici del passaggio agli SSD. In precedenza, anche Traxmaster Software aveva espresso il suo entusiasmo, così come la finlandese Remedy Entertainment.

Vi ricordiamo che mentre Project Scarlett arriverà ufficialmente a Natale 2020 (ma siamo ancora in attesa del nome commerciale ufficiale), PlayStation 5 non ha ancora ufficialmente una data d’uscita (né ne è stato confermato il nome). Sappiamo, però, che sarà una console tradizionale, che sarà retrocompatibile e punterà agli 8K – così come sappiamo da un recente brevetto che Sony sta concentrando i suoi sforzi anche sul cloud.

Rimanete come sempre con noi per tutte le novità in arrivo dalla next-gen delle console.




TAG: playstation 5, Xbox Scarlett