PS5 e Project Scarlett, studio indie punta sugli SSD per open world migliori

"Giochi basati sui livelli come Exception potrebbero vedere meno benefici dagli SSD"

News
A cura di Paolo Sirio - 14 Luglio 2019 - 11:52

PS5 e Project Scarlett hanno iniziato a svelare le proprie carte per la prossima generazione del gaming su console, e come caposaldo hanno proposto l’introduzione dell’SSD.

A detta dello sviluppatore indipendente Will Traxler di Traxmaster Software, al lavoro sul combat platformer 2.5D Exception, a beneficiarne maggiormente saranno i titoli open world.

“Penso vedremo gli SSD avere l’impatto più grande sui titoli open world che fanno costantemente streaming di texture e modelli in una scena”, ha spiegato Traxler.

“Giochi basati sui livelli come Exception potrebbero vedere meno benefici dagli SSD, dal momento che gran parte degli asset vengono caricati all’inizio e i tempi di caricamento sono già brevi”.

Lo sviluppatore ha aggiunto di essere “sicuro che gli sviluppatori arriveranno con alcuni nuovi usi grandiosi per gli SSD una volta che questi diventeranno lo standard nelle console”.

A proposito delle due console di prossima generazione, avete dato uno sguardo al primo confronto tra PS5 e Project Scarlett? Potreste farvi un’idea delle differenze e dei punti di contatto tra di loro.

Fonte




TAG: Project Scarlett, PS5