News 2 min

Spider-Man e Iron Man condivideranno un “MCU” dei videogiochi? Risponde Marvel

Marvel Games vuole dare piena libertà agli sviluppatori di narrare le storie che preferiscono.

Dopo l’annuncio di tanti nuovi videogiochi con i supereroi Marvel, come il seguito di Spider-Man di Insomniac e il nuovissimo Iron Man di Electronic Arts, sono stati in molti i fan a domandarsi se la loro produzione potesse anticipare l’avvio di un nuovo grande universo condiviso.

Gli appassionati hanno infatti iniziato a chiedersi se sarebbe arrivato presto un nuovo Marvel Cinematic Universe — o MCU — dedicato però i videogiochi, portando magari a produzioni come il controverso Marvel’s Avengers (che trovate su Amazon) ma con supereroi videoludici già apprezzati in altre opere.

Una suggestione sicuramente affascinante, non a caso diffusasi poche ore dopo l’annuncio del nuovo gioco di Iron Man: EA aveva infatti svelato che quello sarebbe stato solo l’inizio, con tanti nuovi titoli Marvel in arrivo.

Tuttavia, sembra che attualmente non siano ancora questi i piani: in un’intervista rilasciata a GamesIndustry.biz (via ComicBook), il vice presidente di Marvel Games ha infatti smentito l’arrivo di un nuovo “MCU” in formato videoludico. Spider-Man e Iron Man, in altre parole, non sembrano destinati a rincontrarsi.

Bill Rosemann ha infatti evidenziato di non aver dato alcun obbligo di realizzare un universo condiviso, a differenza di quanto accade con i film dei Marvel Studios, lasciando totale libertà agli sviluppatori di raccontare le storie che vogliono.

Ed è proprio «libertà» la parola chiave degli accordi per i videogiochi di casa Marvel: gli autori devono poter essere in grado di fare cambiamenti drastici alle storie, senza temere possibili ripercussioni per il lavoro che faranno altri:

«Abbiamo tutte queste realtà differenti. Adesso sono tutte reali, e vogliamo dare a tutti la libertà di raccontare la propria storia.

Non vogliamo dire loro qualcosa come “non puoi far saltare in aria la luna, perché quel gioco da quest’altra parte, in un altro studio, ha bisogno della luna”».

L’aver menzionato proprio gli studi diversi è chiaramente una citazione ai molteplici titoli supereroistici attualmente in sviluppo non solo presso Electronic Arts, ma anche Insomniac, Skydance Media e tanti altri studi.

Sebbene alcune compagnie possano eventualmente decidere di utilizzare tutti i brand a loro disposizione per creare un loro universo condiviso, non dovremmo dunque aspettarci che l’Iron Man di Electronic Arts possa improvvisamente allearsi con Spider-Man e Wolverine di PlayStation. A meno che non arrivino ulteriori accordi, e non per volontà della stessa Marvel.

In attesa di scoprire dunque quale sarà il futuro dei supereroi videoludici, uno dei prossimi titoli ci porterà addirittura nel passato: il nuovo progetto di Skydance Media ci porterà nella Seconda Guerra Mondiale insieme a Black Panther e Captain America.