Sony spiega il tempo concesso a Vita alla conferenza all’E3

A cura di Stefania Sperandio - 25 Giugno 2014 - 0:00

I colleghi di GameReactor hanno potuto intervistare Jim Ryan, presidente di Sony Computer Entertainment Europe, ed hanno deciso di domandargli come mai, tra i tanti argomenti trattati nel corso della conferenza della compagnia all’E3, a PlayStation Vita siano stati dedicati solo pochi minuti.Sony spiega il tempo concesso a Vita alla conferenza all’E3“Hai un’ora e mezza da passare sul palco, e devi capire di cosa è davvero importante parlare. Ovviamente, lo era PS4, e volevamo anche parlare delle innovazioni di PlayStation Now, PlayStation TV e Morpheus. Quindi possiamo dire che queste cose erano in cima alla nostra lista” ha preso a spiegare Ryan.“Abbiamo parlato di Vita, ed abbiamo fatto il nome di alcuni giochi che sono in arrivo sulla piattaforma. Abbiamo citato il fatto che ci sono ancora oltre 100 titoli in produzione, ed abbiamo citato la funzionalità di remote play con PS4. […] Non bisogna dimenticarsi che il remote play è una realtà di PS Vita, ed è incredibilmente ben accolto” ha proseguito il presidente. “Le statistiche relative al modo in cui le persone utilizzano il remote play con le loro PS Vita sono molto forti e, quando le persone lo fanno, non è che si tratta di un caso isolato, e poi non sfruttano più questa funzionalità: tornano ed usano il remote play ancora, ancora ed ancora.”




TAG: playstation vita