News 2 min

[Agg.] Sony smantella Japan Studio (si salverà solo un team)

Il Team Asobi, autori di Astro's Playroom, sarebbero salvi.

Aggiornamento, 26/02 ore 02.35

Con una nota ufficiale inviata IGN USA, Sony ha confermato le anticipazioni delle scorse ore, con Japan Studio che si ridurrà a Team Asobi.

Nella nota leggiamo:

Nel tentativo di rafforzare le nostre operazioni di business, SIE può confermare che PlayStation Studios JAPAN Studio sarà riorganizzato con una nuova organizzazione dal 1 aprile. JAPAN Studio si riconcentrerà intorno a Team ASOBI, il team creativo autore di Astro’s Playroom, il che gli consentirà di concentrarsi su una visione univoca e di costruire a partire dalla popolarità di Astro’s Playroom.

In aggiunta, i ruoli di produzione esterna, localizzazione dei software e gestione delle IP dei titoli di JAPAN Studio saranno concentrati nelle funzioni globali dei PlayStation Studios.

Originale

Un nuovo rapporto di VGC ha rivelato che Sony starebbe pensando di chiudere – in maniera lenta e graduale – Japan Studio, con la maggior parte del personale licenziato o destinato ad altri studi di sviluppo.

Solo il Team Asobi, sviluppatori dell’apprezzato Astro’s Playroom su PS5, rimarranno operativi. La fonte rivela che la maggior parte del personale non ha visto il rinnovo dei loro contratti annuali, mentre Asobi continuerà a sviluppate come team indipendente all’interno dello stesso Japan Studio. Secondo quanto riferito, anche il personale di localizzazione aziendale manterrà il suo posto di lavoro.

VGC ha inoltre precisato che parte dello staff di Japan Studio si unirà ad Asobi, mentre altri hanno scelto di andare per la loro strada (tra cui il producer di Bloodborne e figure chiave come Keiichiro Toyama, ora a capo di Bokeh Game Studio).

Le persone a conoscenza della questione hanno reso noto a VGC che lo studio è stato chiuso a causa del fatto che i progetti dati alla luce non sono stati abbastanza redditizi negli ultimi anni, specie considerando la produzione di giochi focalizzati sul mercato giapponese (mentre Sony voleva successi che interessassero il mercato internazionale).

Una persona ha specificato che il destino dello studio è stato deciso più di un anno fa, quando il boss Allan Becker ha deciso di andarsene. Un’altra fonte ha affermato che il tutto è dovuto alla volontà di PlayStation di spostare il suo quartier generale negli Stati Uniti.

Jim Ryan ha insistito sul fatto che la compagnia ha ancora forti legami con il Giappone, ma questa notizia sembra purtroppo suggerire il contrario.

Ricordiamo che questa sera si terrà uno State of Play di circa mezz’ora che seguiremo live sul nostro canale: l’appuntamento è alle ore 23.00 per tutte le novità provenienti dal mondo PlayStation. Restate con noi!

Se volete tenere d’occhio le nuove scorte di PS5 fate riferimento alla sua pagina su Amazon.