RECENSIONE FILM 5 min

Sonic – Il Film 2 | Recensione – Il sequel corre veloce, ma non troppo

Sonic, Tails e Knuckles sono tornati: leggi la recensione del film!

Il primo film dedicato al personaggio di Sonic ha attraversato una produzione che definire tumultuosa è poco: la polemica legata al design del personaggio, ritenuto dai fan irriducibili della saga di videogiochi SEGA assolutamente inaccettabile e a tratti, ha dato il via a petizioni online da centinaia di migliaia di firme, le quali hanno convinto Paramount Pictures – detentrice dei diritti di sfruttamento del riccio blu –  a correre ai ripari cercando di rimediare al problema.

Problema che, al netto di un piccolo ritardo rispetto alla data di uscita nelle sale cinematografiche, è stato quasi del tutto cancellato da una campagna marketing convincente e dalla presenza nel cast di un big assoluto come Jim Carrey, nei panni del perfido Dottor Ivo Robotnik. Sonic – Il Film, insomma, si impose nel bene e nel male come una delle migliori pellicole tratte da un videogioco di successo, nonostante a conti fatti era pensato per piacere e farsi piacere dai giocatori che hanno imparato ad amare il riccio ai tempi del glorioso SEGA Mega Drive (qui trovate in ogni caso la recensione del film, nel caso vogliate rinfrescarvi la memoria).

Con Sonic – Il Film 2, l’idea di fondo è quella di portare al “livello successivo” il tutto, lasciandosi travolgere da un ritmo e da un gusto creativo ancora maggiore rispetto al primo capitolo. Il regista Jeff Fowler ha optato per un film a suo modo più pensato rispetto alla pellicola originale, grazie a una direzione creativa più pensata e a una mole di omaggi ed Easter Egg in grado di dare vita a un vero e proprio Sonic Cinematic Universe (se così possiamo definirlo, sulla falsariga dei vari cinecomic targati Marvel Studios).

L’intento è quindi quello di portare avanti il franchise grazie a un mix di animazione e live action che tanto è piaciuto all’uscita del film originale e che ha permesso al progetto Paramount di fare breccia senza troppi intoppi, anche al botteghino internazionale.

Corri Sonic, corri

La trama riparte esattamente da dove ci eravamo lasciati: dopo essersi stabilito a Green Hills, Sonic vuole però diventare l’eroe che il mondo merita e non ha alcuna intenzione di fermarsi: salvare la città dai criminali come il migliore Batman non è però compito facile, visto che il nostro ne combina spesso di cotte e di crude.

I cittadini non sempre lo ringraziano quindi per le sue gesta eroiche (se così possiamo definirle) tanto che l’occasione per dimostrare a tutti il proprio valore si presenta solo nel momento in cui il Dr. Robotnik decide di tornare sulle scene con un nuovo alleato: Knuckles, un echidna dotato di forza brutale, abilissimo nelle arti marziali e con un paio di guanti con nocche acuminate a rendere il villain ancora più minaccioso. La creatura rosso cremisi aiuterà Robotnik nella ricerca di uno smeraldo che ha il potere di distruggere l’intera popolazione mondiale.

Aiutato a sua volta da un nuovo e irriverente alleato dall’aspetto di una volpe a due cose, ossia Tails, Sonic deciderà quindi di partire per un viaggio in giro per il mondo per trovare lo smeraldo prima che cada nelle mani sbagliate.

La prima cosa che conferma la giusta direzione intrapresa da Sonic – Il Film 2, è il ritorno di tutto il cast visto nel primo film: Jim Carrey è nuovamente perfetto nel ruolo di Ivo Robotnik, noto anche come il Dr.Eggman, un villain pazzo e scatenato come solo Carrey sa fare e con in più un look che rimanda questa volta in toto al perfido avversario di Sonic visto nei videogame originali. I richiami ad alcune sue celebri interpretazioni del passato sono più che palesi (si va dall’Enigmista di Batman Forever a The Mask, passando anche per Il Grinch e Lemony Snicket – Una serie di sfortunati eventi), tanto che è davvero impossibile non amare un attore che anche in questo caso si dimostra mattatore assoluto.

Tails e Knuckles fanno il loro debutto (doppiati rispettivamente da Colleen O’Shaugnessey e Idris Elba in originale e da Benedetta Ponticelli e Maurizio Merluzzo in italiano), dimostrando una certa fedeltà nei confronti dei rispettivi personaggi creati da SEGA, tanto che nel film sono presenti una quantità di citazioni e rimandi in quantità industriale alla saga videoludica, tranquillamente in grado di mandare in brodo di giuggiole i fan. Tom Wachowski, interpretato da James Marsden, fa un po’ da contraltare nei panni del “padre adottivo” di Sonic, senza infamia e senza lode nel portare a schermo un personaggio tutto sommato piuttosto consueto.

 

Correre alla velocità della luce

A livello di ritmo e impostazione generale, Sonic – Il Film 2 funziona piuttosto bene ma senza esagerare: la pellicola spinge l’acceleratore per quanto riguarda momenti puramente action, alternati ad altri dove le risate sono garantite (grazie anche alla bravura di Carrey, più che altro).

Nonostante la durata superi di poco le due ore complessive, il film rallenta un po’ nella parte centrale, dimostrando che forse una sforbiciata qua e là non avrebbe guastato. Molto bene la colonna sonora a cura del rodato Junkie XL (autore di OST come quella di Mad Max Fury Road e moltissime altre) che ben si lega alle scene d’azione di cui il film è davvero stracolmo.

Nota stonata è forse la CGI, a tratti un po’ troppo posticcia e che tradisce una certa artificiosità di fondo, nonostante quella sensazione di “scollamento” tra personaggi in computer grafica e attori in carne e ossa vista nel primo film (che trovate su Amazon a prezzo speciale) non è ravvisabile in questo sequel.

Vero anche che, trattandosi di una storia totalmente fuori di testa pensata per un pubblico di giovanissimi (o di trentenni e quarantenni con il pallino della nostalgia), non si tratta di un difetto in grado di pregiudicare un buon risultato finale, sicuramente all’altezza di quello ottenuto dal capitolo uscito a inizio 2020.

Sonic – Il Film 2 è un sequel cotto e mangiato, senza chissà quali ambizioni di eccellenza: da un lato, la pellicola di Fowler è infatti un film che intrattiene con gusto, mentre da un altro sarebbe stato sicuramente meglio ridurre la durata complessiva ad appena un’ora e mezza invece di superare – di un bel po’ – le due ore.

L’introduzione di Tails e Knuckles è una garanzia, visto che così facendo si è deciso di dare una spinta a un universo narrativo che avrà ancora molto da dire nel corso dei prossimi anni, sebbene gran parte del lavoro lo faccia la presenza di un Jim Carrey in stato di grazia, tanto che è la sua interpretazione a fare il bello e cattivo tempo all’interno di una storia che serve più che da altro da collante tra le varie sequenze d’azione e i momenti comici (sperando che l’attore non decida davvero di ritirarsi dalle scene come tristemente paventato all’inizio del mese di aprile di quest’anno).

Nonostante ciò, Sonic – Il Film 2 è un buon film tratto da una saga di videogiochi di successo, dotato di ritmo e momenti assolutamente riusciti uniti ad altri un po’ meno incisivi e memorabili, sebbene alla fine della fiera non lasci chissà quale traccia inestimabile all’interno di un genere cinematografico fin troppo affollato (e che quindi dimenticherete piuttosto in fretta).

Nota di redazione: senza spoilerare alcunché, non perdetevi la consueta scena post-credit, che ovviamente getta le basi per un terzo (e a questo punto scontato) capitolo, ancora più ricco, frenetico e veloce rispetto ai primi due. Sonic, Tails e Knuckles ringraziano anticipatamente.

7,0

Sonic - Il Film 2

Piattaforme:
Sonic – Il Film 2, sequel della pellicola uscita nel 2020 e dedicata al famoso personaggio dei videogames, ha tutto quello che serve per fare felici i fan del riccio blu: dal ritorno di Jim Carrey nei panni del Dr. Ivo “Eggman” Robotnik, alla presenza di tutta una serie di personaggi di contorno - tra cui ovviamente spiccano Tails e Knuckles - in grado di dare una carica a un film altresì piuttosto consueto. Jeff Fowler porta sul grande schermo tutti i personaggi SEGA amati da generazioni di videogiocatori, ma non aspettatevi chissà quale pellicola memorabile destinata a rimanere impressa nella storia.

Pro

  • Frenetico, veloce e scanzonato
  • Jim Carrey è TOTALE
  • Divertente il giusto...

Contro

  • ... ma davvero troppo lungo
  • Qualche stortura lato CGI
7,0